Achille Lauro a Sanremo con Me ne frego: testo e video

Una delle 24 canzoni dei big presentate al Festival di Sanremo 2020 è Me ne frego, nuovo singolo di Achille Lauro che ha annunciato il titolo durante il programma di Rai1 I Soliti Ignoti, condotto da Amadeus nella speciale puntata del 6 gennaio.

Come per tutti gli altri brani della kermesse per ascoltarlo sarà necessario attendere il 4 febbraio, mentre il testo sarà pubblicato dal settimanale Sorrisi e Canzoni TV nei giorni immediatamente precedenti l’inizio del Festival (probabilmente tra l’1 e il 4 febbraio). Di seguito trovate video ufficiale, testo e tutte le informazioni utili sulla nuova uscita discografica dell’artista non appena rese note.

Artista: Achille Lauro

Titolo: Me ne frego

Album:

Achille Lauro in tour: biglietti, date e scaletta: clicca qui

Achille Lauro a Sanremo

Sarà questa la seconda partecipazione di Achille Lauro al Festival di Sanremo dopo il 9° posto ottenuto nella scorsa edizione (2019) con la canzone Rolls Royce e relativa polemica sul fatto che il brano inneggiasse alla droga, cavalcata da Striscia la Notizia che tentò di consegnare all’artista un Tapiro sostenendo che il titolo si riferisse a una pillola stupefacente e non alla vettura di lusso.

LEGGI ANCHE  Achille Lauro - Maleducata: testo e video ufficiale

Polemiche su Me ne Frego: Achille Lauro fascista?

Anche quest’anno la partenza è stata travagliata. Subito dopo l’annuncio del titolo infatti a molti non è sfuggita l’assonanza con il celebre motto fascista, anch’esso immortalato in una canzone del Ventennio poi modificata nel dopoguerra con il seguente ritornello: Me ne frego è il nostro motto/me ne frego di morire,
me ne frego di Togliatti/e del sol dell’avvenire. Difficile pensare che il rapper sia schierato politicamente così a destra, ma è probabile che abbia voluto far parlare di sé citando consciamente un motto storico.

Achille Lauro – Me ne frego | Video

Achille Lauro – Me ne frego | Testo

Qui trovate spiegazione e significato del testo di Me ne frego


Noi sì
Noi che qui
Siamo soli qui
Noi sì
Soli qui
Fai di me quel che vuoi sono qui
Faccia d’angelo
David di Michelangelo
Occhi ghiacciolo
Dannate cose che mi piacciono
Ci son cascato di nuovo

LEGGI ANCHE  Primo Maggio: Achille Lauro (video e scaletta)

Pensi sia un gioco
Vedermi prendere fuoco
Ci son cascato di nuovo
Tu sei mia
Tu sei tu
Tu sei più
Già lo so
Che poi lì
Che non so più
Poi chi trovo
Chi trovo
Sono qui
Fai di me quel che vuoi
Fallo davvero
Sono qui
Fai di me quel che vuoi
Non mi sfiora nemmeno
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì, sono ubriaco e annego
O sì, me ne frego davvero
Sì, me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
È instabile
Fragile
È una strega
Solo favole
Favole
A far la scema
È abile
Agile
Quel modo
Insospettabile
O mio Dio sì
Lei
Che dice a me
Voglio te
Ma vuole
Quello che non sa di sé
Dai
Vorresti che buttassi tutto quanto all’aria per te
Si perché
Per un capriccio
Lo sai
Che è cosi
Non si può non si può
Come no
Non mi sfiora nemmeno
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì, sono ubriaco e annego
O sì me ne frego davvero
Sì, me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
È una vipera in cerca
Di un bacio
Che poi
Le darò
Io sempre in cerca
Di quello che ho perso
Perdendo
Le cose che ho
Amore dimmi qualcosa
Qualcosa di te
Che non so
Cosi mi prendo anche un piccolo pezzo
Di te
Anche se non si può
Fai quel che vuoi
Me ne frego
Me ne frego

LEGGI ANCHE  Chi è Achille Lauro, a Sanremo con Rolls Royce (testo e video)

Achille Lauro: ha già vinto il personaggio

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni 15880 Articles
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it