World Radio Day: la fruizione diversificata della radio consente di scoprire tante voci diverse

Seguici su Whatsapp - Telegram

Oggi – 13 febbraio – è il World Radio Day. Si celebra il nostro mezzo preferito. Oggi forse la radio ha il difetto di farsi “governare” dalle piattaforme, di essere condizionata sul piano musicale e non è più lei a lanciare le novità rendendole dei successi. Leggi il nostro pezzo sulla reunion di “Supersonic”.

Ma la radio oggi può essere seguita in svariati modi. Non c’è quasi più la radio nelle case. E’ presente nelle automobili, ma è fruibile anche tramite applicazioni, aggregatori, smart speaker e televisori.

La radio di oggi – vista, va ricordato, da un semplice ascoltatore – non si basa più sul concetto di territorio e di copertura. La possibilità di poter ascoltare sostanzialmente qualsiasi genere, qualsiasi voce e qualsiasi contenuto, offre la possibilità di fare costantemente delle nuove scoperte.  

LEGGI ANCHE  A La Pina le chiavi della città di Riccione per le ore di diretta radio da viale Ceccarini

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4500 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".