Le regole che Alessandro Cattelan imporrà da imperatore dell’Italia

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

Ieri si sono chiuse – a Radio Deejay – le stagioni di “Catteland” e de “Il Volo del Mattino”. Fabio Volo ed Alessandro Cattelan chiudono la stagione presso l’emittente di Via Massena.  Ricordiamo – però – che mentre scriviamo è in corso “Party Like a Deejay”.

La stagione si è conclusa con la raccolta delle regole che il conduttore obbligherà a rispettare quando diventerà imperatore dell’Italia (o del mondo), partendo dal principio secondo cui: “Potete fare tutto ciò che volete, tranne. I tranne sono cose che danno fastidio a me”. Ecco le regole di quest’anno:

se non siete uno dei contendenti, fatevi i c…vostri;

LEGGI ANCHE  Zoo di 105: Fumagazzi conquista Bolaffi...e il programma approda in TV

saranno vietate per sempre le suonerie dei telefonini;

vietate le conversazioni telefoniche sui mezzi pubblici, pena la galera;

i rappresentanti di classe saranno stipendiati;

ai fumatori che spengono le sigarette sulla sabbia e lasciano i mozziconi in spiaggia, verrà cucita la bocca;

impossibilità di sostenere l’esame di guida dopo la seconda bocciatura;

abolizione dell’usanza che vuole che tutti abbiano la pietanza prima di poter mangiare;

cancellazione dei punti cardinali da tutti i navigatori;

possibilità di vedere i contenuti a pagamento indipendentemente dal paese in cui ci si trova;

LEGGI ANCHE  Catteland è anche su Deejay TV (solo in audio)

vietato fissare partite di Champions League nei giorni di San Valentino e delle feste di Radio Deejay.

Chiudiamo l’annata con alcune domande: Maurizio e Walter  avranno veramente litigato poco prima di una puntata?  Fosca sarà riuscita a farsi cambiare la maglietta regalata dagli ascoltatori dell’ultimo “Follow Deejay”?  E perché avviare una nuova rubrica – “Domande dal pubblico” nell’ultima puntata?

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4529 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".