I Lunatici: Nonno Giannino ha vinto il Pallone d’Oro a forma di cuffie che non esiste

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

Messi e CR7, Federer e Nadal, Coppi e Bartali, Peppone e Don Camillo, e poi l’eterno duello dei Lunatici: Nonno Giannino e Michele da Foggia.

Questa volta a spuntarla è stato Nonno Giannino, dopo che Michele in estate aveva trionfato nella Sirena d’Oro. Terzo classificato, il Presidente da Potenza.

A Parigi, ipotetica, con un altrettanto ipotetico Red Carpet, hanno assistito alla fantomatica cerimonia decine di Vip internazionali. Gli altri candidati erano Nushin, Umberto da Pescara e Roberta del Giuridico.

LEGGI ANCHE  NSL Radio TV: il morning show è "Buongiornissimo Roma"

Michele ha palesemente rosicato, ma del resto i due protagonisti in questione sono le persone più competitive sulla faccia della Terra. A favore di Giannino  ha giocato, probabilmente, anche la magistrale interpretazione in Lunerentolo.

Il programma di Roberto Arduini ed Andrea Di Ciancio è quello in cui i conduttori si inventano il personaggio del “Dottor Carletti”, che a un certo punto viene interpretato magistralmente da un ascoltatore anonimo. E’ il programma dove nasce un grande amore – tra Umberto da Pescara ed Antonella – che poi naufraga in due settimane, ma è anche quello in cui avvengono le proposte di matrimonio in diretta.

LEGGI ANCHE  Radio Deejay, palinsesto di Pasquetta, 2 aprile 2018

Ricordiamo che l’idea del Pallone d’Oro a forma di Cuffie che non esiste fu esternata da Arduini durante l’ultima puntata della scorsa stagione.

Stefano Beccacece

 

 

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4556 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".