C’è uno sciopero dei corrispondenti di Radio Popolare

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

L’Associazione Lombarda dei Giornalisti riferisce di uno sciopero – in corso nella giornata di mercoledì 4 marzo – da parte dei corrispondenti. i collaboratori dall’estero, e dall’Italia di Radio Popolare. 

Quella di oggi è la prima di 7 giornate previste: “Quella di mercoledì è la prima delle 7 giornate di astensione dal lavoro che i ‘corrispondenti’ hanno affidato al Comitato di Redazione a sostegno delle loro rivendicazioni“.

E si legge ancora:”Da oltre una settimana l’Associazione Lombarda dei Giornalisti, insieme al Cdr, ha chiesto ai dirigenti della cooperativa un incontro urgente per aprire un confronto sulla situazione dei colleghi”, prosegue la nota. “Appuntamento, però, che gli amministratori hanno rifiutato, prima adducendo l’emergenza coronavirus e, poi, l’approvazione dei conti 2019 prevista il 31 marzo prossimo. Da ultimo, a fronte della pressante richiesta del sindacato, hanno proposto di “posticipare” l’incontro urgente ad aprile”.

LEGGI ANCHE  Quando torna "Un giorno da Pecora"?

Ecco il comunicato del CdR letto durante le edizioni dei notiziari: “Questo notiziario è andato in onda senza le voci dei collaboratori esterni di Radio Popolare, corrispondenti dall’Italia e dall’estero, che sono in sciopero fino alla mezzanotte di oggi per il riconoscimento del proprio ruolo e l’adeguamento dei compensi, decurtati durante i 5 anni di crisi e mai ripristinati, compensi che in alcuni casi toccano i 10 euro lordi a pezzo.

I corrispondenti, tramite il Cdr e il sindacato dei giornalisti, hanno chiesto più volte inutilmente la convocazione urgente di un tavolo di trattativa per discutere queste richieste. Hanno quindi affidato al Cdr un pacchetto di 7 giorni di sciopero. Il Cdr autorizzerà eventuali deroghe nel caso di emergenze giornalistiche sul coronavirus o altri eventi non previsti dalle sedi dei corrispondenti”.

Stefano Beccacece (On Twitter@Cecegol)

 

LEGGI ANCHE  Aggressione a Vicenza per il volume di Radio Maria troppo alto

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4554 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".