Sanremo 2023: quando i Cugini di Campagna subirono i gavettoni da Marco Muscarà (e compagni di liceo) di Radio Rock

Seguici su Whatsapp - Telegram

Dopo più di cinquant’anni di carriera, i Cugini di Campagna esordiscono a Sanremo con “Lettera 22”, brano scritto da La Rappresentante di Lista.

In pratica c’è un passaggio indiretto da “Anima mia, torna a casa tua”, ad “Anima mia, ciao ciao”.  C’è un gustoso episodio che riguarda quelli che potremmo definire “Maneskin ante litteram“; un aneddoto che quando l’ho sentito, ho deciso di giocarmelo in prossimità del Festival.

Quando Emilio Pappagallo, Alessandro Tirocchi e Dejan Cetnikovic stavano partendo per Belgrado, in studio Maurizio Paniconi e Marco Muscarà hanno condotto una puntata speciale del “Rock Show”.

LEGGI ANCHE  Le voci dei DJ contro l'abbandono dei RAEE

Muscarà ha raccontato che ai tempi del liceo, un compagno di scuola si risvegliò dal coma – dopo un incidente – ascoltando le canzoni di Antonello Venditti. A fine anno, la scuola cercò di invitare Antonello Venditti senza riuscirci. Scattò, dunque, il Piano B, perché la preside aveva un contatto coi Cugini di Campagna, tornati di moda oggi – forse – ma forse un pelo fuori target per dei liceali del 2002.

Visto che a fine anno si fanno i gavettoni, in questo podcast è stato raccontato che: “Arrivarono vestiti nel loro modo. Ma l’ultimo dell’anno si fanno i gavettoni. Ci girammo, vedemmo queste persone vestite in modo particolare e decidemmo di ‘aggredirli’ con ‘fuoco nemico’. Rientrarono di corsa in macchina e ripartirono completamente fradici, senza suonare. Erano venuti in pace, probabilmente anche gratuitamente. A distanza di anni, devo dire che è stata una cosa terribile. Spero di poterli intervistare un giorno, per poter chiedere scusa”.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

LEGGI ANCHE  Virgin Radio è tornata sul digitale terrestre con Virgin Radio TV

 

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4500 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".