Prima giornata di campionato: il calcio a pagamento è stato il miglior spot per il calcio alla radio

Seguici su Whatsapp - Telegram

Un anno fa, quando si era fatta largo l’idea di un calcio di Serie A con 10 partite in 10 orari diversi, Riccardo Cucchi esultava così: “A 61 anni dalla sua nascita, #Tuttoilcalcio potrà continuare a ritagliarsi il suo piccolo spazio radiofonico nell’era del calcio in tv”.

Possiamo dire che – nonostante il turno debba ancora concludersi – la prima giornata di campionato ha visto il calcio a pagamento, DAZN, essere il miglior spot per il pallone alla radio raccontato da “Tutto il calcio”, ma anche dalle realtà locali.

Dopo giorni passati a parlare di doppie visioni – manco si trattasse di qualcosa di mistico – di utenze, aumenti e canali aggiuntivi, ecco che alla partenza si sono palesati problemi di accesso, e formule quali “Siamo spiacenti” e “Qualcosa non ha funzionato”. Quella che si è appena aperta, per DAZN è la quinta stagione in Italia.

LEGGI ANCHE  La fine del mondo torna oggi su m2o con Selvaggia Lucarelli e Fabio De Vivo

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DAZN Italia (@dazn_it)

Alla lunga, nonostante i link messi a disposizione degli abbonati da parte della piattaforma,  chi scrive, stufo di tentare accessi,  ha deciso di tornare all’antica. Invece che vedere – cosa a tratti rivelatasi un’utopia nelle ultime ore – ascoltare, immaginare. Ciò che si faceva quando il calcio non era fruibile in tuti i luoghi e in tutti i laghi. 

Chiaramente, essendo oggi il calcio sempre a disposizione – almeno in teoria – non tutte le voci sono inconfondibili, almeno per me. Ma se una volta era un fenomeno di massa, fonte primaria di aggiornamenti pallonari in diretta, oggi – dopo 62 anni – “Tutto il Calcio” è comunque lì, con le sue radiocronache. Sempre sul pezzo, anche quando la “modernità” fa cilecca. 

LEGGI ANCHE  Guida programmi radio di martedì 30 settembre 2014

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4499 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".