Luca Casciani fa politica attraverso la radio: “Scherzo e vi faccio avvicinare. Poi vi sveglio dal torpore con un cazzotto in piena faccia”

Seguici su Whatsapp - Telegram

Questa mattina, durante il programma “Giorno per Giorno cor veleno”, Luca Casciani è partito talmwnte ispirato e scatenato che ha pure saltato la rubrica delle 7, ovvero l’assegnazione della “Ceppa d’Oro”.

L’ultima volta in cui è successo – almeno a memoria di chi scrive – è avvenuto nella prima puntata disponibile dopo i fatti del 7 ottobre 2023 in Israele.

Il conduttore ha più volte spiegato che la radio è un modo per fare politica. Non entra in politica, perché attraverso il microfono fa politica. La radio è intesa come uno strumento per avere un impatto sulla società: “Sono animato dallo spirito di El Alamein, non ce la faccio proprio ad arrendermi”.

LEGGI ANCHE  RDS: il mattino cambia leggermente

E’ consigliabile ascoltare l’intera prima ora della trasmissione: Io per le mie battaglie ho pagato, con processi ed intimidazioni. Il pericolo, mentre lo vivi non lo vedi. Ma io continuo a lottare. Il mio cruccio è quello di lasciare un’Italia decisamente peggiore rispetto a quella lasciata dai nostri genitori, o dai nostri nonni”.

E ancora: “La politica io la faccio da qui, la faccio dal basso. La faccio per dire alla Destra che se è lì, è perché la gente si è rotta le palle. La gente vuole leggi che mettano in galera i delinquenti e rispediscano nella loro nazione quelli che si comportano male. Un governo deve promulgare leggi che tutelino le persone per bene. Se non lo fa, deve andare a casa. Questo per me è fare politica“.

LEGGI ANCHE  Zoo di 105, scenette del 16/10/2014: sai perché una roulotte non riesce a telefonare?

 

Giorno per giorno cor veleno

Infine: “Anche mentre vi parlo delle pi..e che mi facevo faccio politica. Vi faccio avvicinare scherzando, e poi vi sveglio dal torpore con un cazzotto in piena faccia. Pure questa è politica”.

Stefano Beccacece

 

 

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4492 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".