Quanto accade in Israele genera una delle puntate più “crude” di ‘Giorno per giorno cor veleno’

Seguici su Whatsapp - Telegram

Per ammissione dello stesso conduttore – Luca Casciani – quella di questa mattina è stata una delle puntate più “pesanti” di “Giorno per Giorno cor veleno” su RTR 99.

Gran parte della trasmissione è stata dedicata a quanto sta avvenendo in Israele, e Casciani – quando si schiera – è particolarmente “crudo” e non conciliante.

Potremmo pure dire che certe puntate gli servono per fare “pulizia” di ascoltatori. Lui sta dalla parte di Israele e non ha fatto mancare qualche risposta “energica” ad alcuni ascoltatori intervenuti tramite WhatsApp: “Se pensate di presentarvi tramite messaggio in maniera invasiva pensando di fare i maestrini, sappiate che prendete tortorate“.

LEGGI ANCHE  Guida programmi radio di giovedì 19 giugno 2014

Ci sono puntate in cui il conduttore  punta a “fare male” entrando nel dettaglio e approfondendo anche gli aspetti più violenti e non adatti a stomaci deboli.  Talvolta – senza alcun tipo di piaggeria – invita apertamente a cambiare stazione.

Questa mattina ha anche fatto saltare la classica assegnazione della ‘Ceppa d’Oro’, momento in cui si diverte a prendere in giro le foto degli ascoltatori che scrivono appena parte la sigla. Al termine della puntata ha ribadito: “Io sto con Israele“.

Il nostro intento era quello di sfiorare solamente, quanto accade. La nostra analisi riguarda esclusivamente l’aspetto radiofonico. Vi consigliamo di ascoltare la puntata e poi – eventualmente – farvi un’opinione.

Giorno per giorno cor veleno

Stefano Beccacece

 

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4528 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".