Ligabue Tour 2019: 12 luglio allo Stadio Olimpico di Roma

Con un post pubblicato su Instagram, Luciano Ligabue ha annunciato che il prossimo 24 gennaio saranno ufficializzate le date del suo nuovo attesissimo tour. Una serie di concerti che lo vedranno in giro per l’Italia la prossima estate e che lo porteranno a solcare i palchi allestiti nei principali stadi italiani per presentare il suo nuovo album, anticipato dal singolo Luci d’America. Vediamo insieme le date e dove comprare i biglietti della tournée della band. Il nuovo album in uscita si intitolerà Start e uscirà a marzo: volete sapere quali sono le tre canzoni cui il Liga non rinuncerebbe mai in concerto? Le trovate al paragrafo Scaletta!

Date tour Ligabue 2019

Le date del nuovo tour di Ligabue saranno svelate ufficialmente il 24 gennaio alle ore 12,30 in diretta tramite il video che vedete subito sopra, e subito dopo le troverete calendarizzate qui sotto. Per il momento possiamo solo ipotizzare che il celebre cantante italiano sarà nei principali stadi italiani e non è escluso un doppio concerto allo Stadio Meazza di Milano.

Calendario Ligabue Tour 2019

14 giugno Stadio San Nicola di Bari
17 giugno Stadio San Filippo di Messina
21 giugno Stadio Adriatico di Pescara
25 giugno Stadio Artemio Franchi di Firenze
28 giugno Stadio Meazza di Milano
2 luglio Stadio Olimpico di Torino
6 luglio Stadio Dall’Ara di Bologna
9 luglio Stadio Euganeo di Padova
12 luglio Stadio  Olimpico di Roma.

Biglietti Ligabue Ticketone

I biglietti del nuovo tour di Ligabue si trovano in vendita su Ticketone e nei punti vendita autorizzati dalle ore 11.00 di lunedì 28 gennaio. Non appena disponibili li trovate qui.

Scaletta Ligabue 2019

La scaletta del nuovo tour di Ligabue sarà incentrata sul suo nuovo album e comprenderà i brani contenuti al suo interno, compreso il singolo Luci d’America. Siamo sicuri, però, che non mancheranno neanche i suoi cavalli di battaglia, tra cui i tre da lui espressamente citati in un’intervista come immancabili in concerto, ovvero Piccola stella senza cielo, Urlando contro il cielo, Tra palco e realtà.

Subito sotto la scaletta del Made in Italy tour 2017, ma prima vi diamo quella suonata il 17 marzo 2019 per il solo fan club alla Fonderia Italghisa di Reggio Emilia: una succosa anticipazione del tour con ben 15 brani eseguiti tra cui gli ultimi singoli.

L’8 giugno a Reggio Emilia si è tenuta la prova generale del tour: ecco la scaletta suonata tenendo conto che almeno il medley sarò certamente modificato ad ogni data.

Scaletta Ligabue Reggio Emilia 8-6-2019

Polvere di stelle
Ancora noi
A modo tuo
Si viene si va
Quella che non sei
Balliamo sul mondo
Medley: L’amore conta/ Sogni di rock’n’roll/ Il giorno di dolore che uno ha/ Tu sei lei/ Un colpo all’anima
Bambolina e barracuda
La cattiva compagnia
Non è tempo per noi
Marlon Brando è sempre lui
Luci d’America
Mai dire mai
Medley: Vivo o morto X/ Eri bellissima/ Il giorno dei giorni/ L’odore del sesso/ I ragazzi sono in giro/ Libera nos a malo/ Il meglio deve ancora venire
Vita morte e miracoli
Niente paura
Certe notti
A che ora è la fine del mondo
Tra palco e realtà

Certe donne brillano
Piccola stella senza cielo
Urlando contro il cielo

Scaletta Ligabue Reggio Emilia 17-3-2019

Polvere di stelle
Ancora noi
Luci d’America
Quello che mi fa la guerra
Mai dire mai
Certe donne brillano
Vita, morte e miracoli
La cattiva compagnia
Io in questo mondo
Il tempo davanti

Questa è la mia vita
Quella che non sei
Una vita da mediano
Balliamo sul mondo
Tra palco e realtà

Scaletta Ligabue 2017

La vita facile
Mi chiamano tutti Riko
È venerdì, non mi rompete i coglioni
Ho messo via
L’odore del sesso
Happy hour
Ho fatto in tempo ad avere un futuro (che non fosse soltanto per me)
G come giungla
Quella che non sei
I ragazzi sono in giro
Sogni di rock’n’roll
A modo tuo
Ho perso le parole
Piccola stella senza cielo
Questa è la mia vita
Made in Italy
Un’altra realtà

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 2975 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.