I Lunatici tra buonumore e sostegno

Se un paio di settimane fa li ho inseriti nelle mie dieci coppie  preferite, è proprio per la loro capacità di cambiare registro con grande facilità.

Così ecco  che I Lunatici – Andrea Di Ciancio e Roberto Arduini – scoprono nuovi personaggi come il ballerino Giuseppe “Joseph”, con cui Di Ciancio ha riscritto le risposte alle domante contenute nel testo di “Tanto tanto tanto” di Jovanotti. Di fatto l’ascoltatore siciliano – dalla voce simile a quella dell’attore Leo Gullotta – è diventato una sorta di novello Petrarca.

Ma nella notte tra giovedì e venerdì,  ha telefonato Geraldina, che ha raccontato che la notte è terribile in quanto da novembre si ritrova da sola avendo perso il coniuge. Cerca di limitare il senso di solitudine, proprio ascoltando il programma notturno di Rai Radio2.

Oltre alle parole di conforto da parte dei conduttori e ai messaggi degli ascoltatori via Twitter, è importante sottolineare anche un tweet di Arduini in proposito:

 

Va detto – in una meravigliosa convivenza tra “alto e basso” – che un attimo prima si stava parlando di giocattoli recuperati nel water.

E poi va ribadito un altro aspetto. Non sono grande fan della radio “visual”, ma la finestra che Rai2 dedica ai Lunatici è utile per far conoscere il programma e “dirottare” un certo numero di telespettatori verso la radio. Basta fare zapping per imbattersi –  sul “secondo canale” in un contenitore in grado di conquistare anche il pubblico televisivo.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

About Stefano Beccacece 3432 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".