RTL 102.5. la soddisfazione di Suraci: “Essere in diretta per 24 ore paga”

Con i suoi 7.933.000 nel secondo semestre del 2018 e  7.727.000 secondo i dati annuali, RTL 102.5 si conferma la radio più ascoltata d’Italia nel giorno medio, seppur con una perdita di quasi 600.000 ascoltatori.

Questo è quanto emerso dall’ultima indagine Radio TER. RTL esprime soddisfazione anche per , i dati nel quarto d’ora (con 712.000 ascoltatori) e nei 7 giorni (con 20.476 ascoltatori).

Queste, le parole dell’editore Lorenzo Suraci: ““Siamo entusiasti perché la nostra forza è fare un prodotto sempre in diretta 24 ore su 24, sempre in costante filo diretto con i nostri ascoltatori. Le nostre parole d’ordine rimangono sempre le stesse, anche per il futuro: professionalità, puntualità e trasparenza”.

Vi è anche soddisfazione – in casa RTL -per i numeri di Radiofreccia,  con 1.076.000 ascoltatori nel giorno medio e una variazione di +9% rispetto al primo semestre del 2018 e +43% rispetto all’anno precedente.

Queste, le parole del responsabile editoriale della radio rock – “Libera come noi” – Daniele Suraci: “Lo spirito libero della nostra programmazione è il segreto del successo di Radiofreccia. Siamo stupiti e orgogliosi di questo risultato ottenuto in soli due anni  Negli ultimi mesi abbiamo aperto i nostri microfoni ad un pubblico ampio che si riconosce a pieno nei nostri conduttori perché in questa avventura, insieme ad un nutrito gruppo di ‘veterani’ del rock in FM, vanno in onda molti disc jockey under 30 che garantiscono il giusto mix di elementi e punti di vista”.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1599 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".