Roberto Vecchioni: “Ho scritto ‘Sogna ragazzo sogna’ dedicandola ai miei studenti. L’ho eseguita per la prima volta il giorno sono andato in pensione”

Seguici su Whatsapp - Telegram

Ospite di “Deejay Chiama Italia”, Roberto Vecchioni ha raccontato la genesi del brano “Sogna ragazzo sogna”, che sta vivendo una nuova giovinezza grazie alla cover a Sanremo 2024 con Alfa.

Il cantautore ha affermato: “Questa la sento più di ‘Samarcanda’ e “Luci a San Siro”, perché è per tutti i ragazzi del mondo, è universale. L’ho dedicata ai miei studenti. Era il giorno in cui sarei andato in pensione. Ho portato la chitarra, e l’ho cantata in classe  per la prima volta“. 

Vecchioni ha parlato del libro “Tra il silenzio e il tuono”. Ha accettato di duettare col giovane cantante genovese come passaggio generazionale. Infine, il professore ha dichiarato: “Amavo stare in aula. Ho fatto le notti in bianco per essere a scuola. Non ho mai avuto la tentazione di smettere di insegnare per fare solo il cantante. La musica e l’insegnamento erano due amori straordinari”.

LEGGI ANCHE  The Cure: storia e discografia

Stefano Beccacece

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4492 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".