Radio Padania: ceduti buona parte degli impianti e concessione nazionale a Lorenzo Suraci. Su Radio 24 Cruciani chiama Pellegrin che gli dà un consiglio pesante

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

Per una cifra che si aggira attorno ai 2,1 milioni di euro, il patron di Rtl 102.5 e Radio Zeta l’Italiana Lorenzo Suraci, ironia della sorte, di origine calabrese, ha acquistato  la concessione nazionale  e buona parte degli impianti di Radio Padania.

La radio trasmetterà ora su frequenze locali e dovrà sostentarsi principalmente attraverso la raccolta pubblicitaria e le donazioni private.

Durante La Zanzara di ieri Giuseppe Cruciani ha contattato il conduttore di Radio Padania Luigi Pellegrin chiedendo umori e sensazioni. Lo speaker dell’emittente leghista – a cui come a tutta la radio non è simpatico David Parenzo – ha esordito così: “Io non parlo se c’è il bambino scemo”. Ovviamente Cruciani e Parenzo hanno provocato Pellegrin: “Adesso parla calabrese”.

LEGGI ANCHE  Sara Ventura a Lattemiele

E Pellegrin: “Cruciani tu sei quello che ama vedere le proprie donne andare con molteplici uomini, fai il test del DNA a tua figlia“. Cruciani non l’ha presa bene: “Questo cog..one è così nervoso che dice a me di fare il test del DNA a mia figlia”.

Ne è nato un totale di 4 telefonate dalle quali è emerso che Pellegrin è a sua volta incerto sul futuro dell’: “Sto lavorando, sto preparando la puntata, potrebbe essere una delle ultime. Cruciani, senza i nostri soldi con i quali Confindustria ha pagato le potenti frequenze di Radio 24 tu non lavoreresti da nessuna parte”.

Le schermaglie con reciproche citazioni e rubriche durano da tempo: da “Il meglio di Radio Padania” da una parte, al recente “Caterpirla”, competizione nella quale Parenzo è casualmente sempre in vetta.

LEGGI ANCHE  Programmi radio di oggi, 8/4/2013

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4557 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".