Radio Globo: il “Morning Show” ha inaugurato l’era senza Andrea Torre

Seguici su Whatsapp - Telegram

Non è certo stato un inizio come tutti gli altri, quello del “Morning Show” di Radio Globo in vista della stagione 2022-2023.  La radio che suona “solo le migliori” volta pagina, e Roberto Marchetti e soci hanno inaugurato la nuova era senza Andrea Torre.

Naturalmente si è trattato di un inizio abbastanza soft, infatti è probabile che sia stato battuto il record di musica presente in una singola puntata. Giovanni Lucifora – che adesso per ovvi motivi ha un programma solo – ha goduto di una villeggiatura in cui era incluso tutto, a parte la qualità.

Dato che siamo prossimi ad elezioni, Damiano ha potuto ricominciare a mandare messaggi d’amore ai percettori del reddito di cittadinanza. E Carmen? Intanto ha dato vita ad un nuovo film, ovvero “Briefing Heart”. Poi ha spiegato come si fa a comprare un ombrello al ribasso. Ha avuto i suoi soliti problemi geografici – tanto da essere l’unica persona di Salerno a sentirsi napoletana – e infine ha spiegato come si combatte il caro bollette, perché lei non regala certo i soldi all'”Enèl”.

LEGGI ANCHE  Dino Brown: "La radio deve distrarti in questo momento"

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Radio Globo (@radioglobofm)

Per il momento, il “Morning” nel palinsesto è seguito da Roberta Coletti alle 10:00,  Davide Mannone alle 14:00, Massimo Vari alle 17:00 e Tommaso Di Vito alle 20:00. Carmen, tra l’altro, è anche riuscita a chiedere: “Ci sarà quest’anno Torre di Controllo?“.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4495 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".