Musica e calcio: Per chi tifano gli artisti italiani?

Seguici su Whatsapp - Telegram

Siamo abituati a considerare gli artisti canori appartenenti a un mondo di lustrini che poco ha a che fare con il quotidiano di noi comuni mortali. Per certi versi è così, ma c’è qualcosa che mette tutti noi sullo stesso piano: la fede calcistica.

Iniziando dal vertice del campionato, lo sfegatato juventino Fabri Fibra già nel 2007 accennava al suo amore per la Juventus nell’album “Bugiardo”. La lista dei rapper juventini non finisce qui, Salmo, Shade, Ensi ed En?gma sono solo alcuni degli esponenti del rap italiano a possedere un’anima bianconera, ma solo Moreno può vantarsi di aver beffato con un tunnel da manuale Pavel Nedved durante una Partita del Cuore nel 2015. Essendo la squadra più amata d’Italia – l’elenco dei suoi supporters con doti canore è molto ampio – schierati con la Vecchia Signora troviamo artisti del calibro di Eros Ramazzotti, Samuele Bersani, Giusy Ferreri, Gianna Nannini e Samuel dei Subsonica, contando nelle file di simpatizzanti anche un’artista internazionale come Rihanna.

Non è da meno il club partenopeo, che occupa il secondo posto in classifica. Gli artisti all’ombra del Vesuvio sono molti, tanti sono veri e propri idoli in casa loro, appartenenti a un mondo musicale che meriterebbe un discorso a parte. Primo tra tutti come non citare il re dei cantanti neomelodici, il napoletano Nino D’Angelo, che a Sanremo insieme a Livio Cori ha cantato “Un’altra luce”. È quasi scontato dire che la fede per il Napoli sia parte della sua quotidianità. Gli azzurri, visto il secondo posto ormai sicuro in campionato, stanno dedicando tutte le loro energie a conquistare l’Europa League che li vedrà sfidarsi con gli inglesi dell’Arsenal. Una partita che si annuncia piuttosto equilibrata anche secondo Skybet. Siamo sicuri che Nino li sosterrà canticchiando la sua “Forza Napoli”. E tra gli altri che staranno lì a sostenere il Napoli ci saranno Clementino ed Edoardo Bennato, passando per Annalisa Minetti e Kekko dei Modà. L’affascinante canto di Partenope supera le Alpi fino ad approdare in Inghilterra, ammaliando il cuore di Robert del Naja, frontman dei Massive Attack. Tifoso napoletano d’eccellenza grazie alla passione sfrenata trasmessagli da suo padre, emigrato in Inghilterra negli anni 60.

LEGGI ANCHE  Emma e Pino Daniele duettano live all'Arena di Verona (video)

Qualche posizione più in basso divise da una manciata di punti: Milan e Inter si contendono non solo il terzo posto in campionato ma anche il cuore di tanti artisti appassionati di calcio. Come dimenticare l’esultanza dei tifosi interisti che in passato festeggiavano sulle note di “Urlando contro il cielo” di Luciano Ligabue che – in molti brani del suo repertorio come “Una vita da mediano” ed il suo riferimento a Oriali – non ha mai nascosto la sua fede nerazzurra. Il Liga non è certo il solo ad aver celebrato l’attaccamento alla maglia nerazzurra con la musica, il poliedrico Elio degli “Elio e le storie tese” ha composto testo e musica dell’inno ufficiale della Beneamata: “C’è solo l’Inter”. La passione per il calcio si sa non fa distinzioni anagrafiche, i colori nerazzurri accomunano tanto Sfera Ebbasta e Claver Gold quanto pezzi da novanta della musica italiana come Vecchioni, Mina e Celentano.

LEGGI ANCHE  Chiara Galiazzo - Honolulu: testo, video, uscita

Sull’altra sponda del naviglio – per i colori del Milan – la musica non cambia. Indelebile nella memoria rossonera il duetto tra Laura Pausini e Carlo Ancelotti che, per l’ultima vittoria nella Champions League, s’improvvisarono coppia canora sul più famoso coro degli ultrà milanisti. Come tutte le squadre di calcio, i rossoneri racchiudono nelle proprie fila tifosi di ogni età, partendo dal compianto Enzo Jannacci, sfegatato rossonero, per approdare ai contemporanei Ghali (fresco del nuovo singolo “I Love You”), Emis Killa e Jake la Furia, orgoglioso del suo tatuaggio raffigurante un’icona della squadra milanista, Marco Van Basten.

LEGGI ANCHE  Tale e Quale Show: Serena Rossi canta I will always love you (video)

Potremmo continuare a lungo ma preferiamo fermarci qui nel raccontare il grande potere dello sport più bello al mondo, capace di unire tutti anche se appartenenti a una diversa generazione, genere musicale e provenienza, sotto un’unica bandiera comune: quella della propria squadra del cuore.

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Luca Landoni 19961 Articles
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it