m2o: se ne va anche Alberto Remondini: “La scelta è mia. Non volevo mortificare anni di lavoro”

Con un lungo post pubblicato su Facebook, forse l’ultimo baluardo della m2o delle origini – Alberto Remondini – ha annunciato il proprio addio. E questo, nonostante si sia trasferito per seguire la nascita della nuova emittente partita ad aprile.Nonostante l’amarezza per la conclusione di un capitolo durato 16 anni, emerge la gratitudine per l’esperienza vissuta fino ad oggi, nascita del nuovo soggetto compresa.

Ecco le sue parole: “E’ FINITA .

Carissimi Amici, Colleghi e Ascoltatori,

Vi annuncio che Oggi, dopo 16 anni , finisce la mia collaborazione con Radio m2o e il gruppo Gedi.
Avete capito bene ragazzi , è il mio ultimo giorno di lavoro .

E’ difficile per me , in questo momento , riuscire ad esprimere tutte le emozioni che mi trapassano dalla testa ai piedi , ma prima di provarci , ci tengo a precisare , onde evitare polemiche inutili, che la scelta di abbandonare la nave è MIA e MIA soltanto e di NESSUN ALTRO … si insomma… avete capito bene… SONO IO che me ne vado: MI SONO DIMESSO.

Sono quasi oramai 20 anni che faccio il Deejay alla Radio e quasi 25 che metto i dischi nei locali e sin da subito il mio percorso è stato sempre Artistico sia nel campo radiofonico che in quello del clubbing .
Ne sono testimoni infatti i tantissimi programmi curati da me in senso sia artistico che tecnico durante la mia attività sia su Radio m2o , che a Radio Deejay e ancora prima a Mondo Radio (la radio romana locale da cui ho iniziato) e le tantissime Serate ed Eventi svolti in tutta Italia e non solo.

Il motivo per cui ho iniziato questo lavoro, il più bello del mondo, è perché ti può dare la possibilità di esprimerti musicalmente, di parlare alle persone ,di far arrivare la tua energia positiva alla gente , di dire la tua in lungo e in largo e in qualche modo di essere la valvola di sfogo per chi utilizza il tuo intrattenimento per migliorare alcuni istanti della propria esistenza: è sempre stato questo il mio obiettivo , la mia missione, la mia droga… divertirsi facendo divertire gli altri… niente di meglio , credetemi !!!
Dammi un paio di cuffie, buona musica e un giradischi … e mi vedrai sempre con il sorriso stampato sul viso, provare per credere.

Quando però non si ha questa possibilità di espressione, allora tutto cambia e anche il mio lavoro cambia , come la mia figura artistica e professionale ,e si rischia di mortificare tutto il lavoro di una vita costruito con tanto sacrificio e dedizione: non avere un programma radiofonico, non avere uno spazio artistico, non avere alcuna possibilità di espressione del proprio talento qualunque esso sia , per me non è fare Radio : quindi non sto facendo il mio lavoro al 100% , non va bene… per niente !!!

Purtroppo , nonostante io abbia lasciato la mia città e famiglia per partecipare , su richiesta dell’Azienda, alla start up della nuova m2o (dopo lo tsunami cha ha investito la vecchia gestione) mettendo professionalità, tanto entusiasmo e propositività , non mi è stato concesso alcuno spazio artistico, né diurno né notturno, all’interno del palinsesto odierno .
A quanto pare , le strategie in atto non permettono che questo possa avvenire né nell’immediato né nel lungo termine, quindi probabilmente, MAI .

D’altra parte , chi è proprietario della radio, è giusto che faccia quello che ritiene più opportuno per raggiungere i propri obiettivi, INDISCUTIBILMENTE.
Tirando le somme allora , nessun margine di crescita né artistica e nè professionale all’orizzonte: nessuna florida prospettiva dunque da aggiungere al sacrificio di una lunga distanza da casa e dagli affetti..non va bene !!!
Per questo motivo quindi , visti i discorsi precedenti, ho deciso di lasciare l’Azienda e rimettermi in gioco.

Mi dispiace molto però , veramente tanto, perché, al di là dei tanti anni di servizio, abbiamo perso una grande occasione, ancora una volta , per unire il vecchio e il nuovo , nonostante tanti presupposti positivi e tante possibilità … PAZIENZA.

Ad ogni modo, conoscere nuove persone, una nuova città, ma soprattutto partecipare ad una start up e vedere nascere una radio da zero è stata ancora una volta un’esperienza emozionante e stimolante … ve lo garantisco… In un certo senso, è come un figlio, lo vedi nascere, crescere, etc…. L’avrai sempre nel cuore ovunque vada o comunque vada.

Detto questo, malgrado sia finita così, ringrazio pubblicamente chi mi ha permesso di fare anche questa esperienza e mi ha dato la possibilità di poter aggiungere al mio curriculum anche questa nuova impresa , ringrazio tutto lo Staff , gli Speaker , dal primo all’ultimo, e ovviamente un GRAZIE allo staff dei Fonici e Tecnici , ed infine un ringraziamento alla città di Milano per la sua ospitalità ed energia .

GRAZIE DI CUORE a Voi ASCOLTATORI per tanto incessante affetto nei miei confronti . Per tutti questi mesi non avete mai smesso di chiedermi quando sarei tornato in onda e mi avete sempre inondato di messaggi calorosi.
GRAZIE DI CUORE per avermi seguito assiduamente durante tutti i miei 16 anni di m2o : dai 13 anni di Dual Core e poi ancora con Controtendance, e poi con Glo Glo Glo, ma ancora prima con Tribe, Mib ,Chemical Lab e ultimamente con Defcon, Noizeland ,AirDnD e la m2o Chart e chi più ne ha più ne metta.
GRAZIE DI CUORE per il vostro costante supporto alla mia musica, alle mie produzioni musicali e ai miei Dj Set Live.

Chiudo dunque così un Capitolo importantissimo della mia vita, chiudo una porta sperando che prima o poi sia apra un bel portone e mentre lo faccio tra me e me penso: “è stato veramente figo e sono un’uomo fortunato ad essere cresciuto per 20 anni in tutto questo manicomio di musica, colori e persone” .

Il futuro ?!?!? Bella domanda !!!! Tanti progetti in testa e tanta voglia di fare !!!
E la radio ?!?! Beh… staremo a vedere… per ora .. chissà… vi terrò informati!!!

Chi mi ama, mi segua e chi mi seguirà, saprà !!!!

Pablo Picasso diceva che “ tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi “…

Beh, allora io farò di tutto per rimanere bambino, così come ho fatto sino ad oggi, in un corpo da grande, ve lo prometto.

E’ il mio lavoro. E’ la mia missione. E’ la mia vita.

Ad Maiora, Semper !!!

Vi abbraccio tutti

Vi Voglio Bene

A presto

AR”

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1811 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".