I Lunatici: momenti epici possono nascere fuori dalla scaletta

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

Nel programma dei Lunatici – con Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio – spesso viene ripetuto che “può accadere di tutto”. Ed è quello che è accaduto due giorni fa.

Senza motivo, mentre si parlava di professori, è partita una catena tra ascoltatori. Michele chiama per salutare Gabriella, Umberto da Pescara chiama per parlare con Michele, Alfredo che chiama per Umberto.

Giannino chiama per Alfredo, il Grillo chiede una ricetta a Giannino, e a sua volta riceve la chiamata del Dottor Carletti. Per il Dottor Carletti arriva Caterina, che non si capacita delle domande del quiz – dimenticando però che ormai il Dottor Carletti non è più un guardiano, ma un concorrente – e infine chiama Ida che parla con Caterina.

LEGGI ANCHE  Babylon su Radio2: diretta, podcast e radio streaming

Chiude la catena Michele che si spaccia goffamente per “Giovanni da Foggia”.  Al termine di questa catena telefonica, i misteri sono: chi è Sandro di Francavilla al Mare? Cosa avrà voluto dire Giannino con “Mi son Giulio, non son tilana?“.

Un’altra domanda da porsi è: perché da Foggia – capoluogo di provincia con 145mila abitanti – l’ascoltatore certificato è uno, mentre da Atessa, provincia di Chieti – più o meno 10mila abitanti – i protagonisti sono ben due (Carletti e Pierpaolo)?

Anche in questo momento folle, Umberto ha tirato fuori la sua anima da playboy: “Io conosco le donne, gli uomini no”. In ogni caso, questo programma ha ancora una volta dimostrato che momenti epici possono nascere da situazioni che una scaletta non può prevedere. Ecco la catena lunatica.

LEGGI ANCHE  Doris Zaccone ha annunciato il ritorno in onda su Radio Capital

Stefano Beccacece

 

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4552 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".