Ha chiamato “La Zanzara” insultando il Papa, rischia 5 anni Donato da Varese

Rischia 5 anni uno dei principali protagonisti de “La Zanzara” per aver insultato il Papa in una telefonata trasmessa da “La Zanzara” di Giuseppe Cruciani su Radio 24.

Nella telefonata dell’8 dicembre 2016 Donato Ricci attaccò Papa Francesco asserendo – tra l’altro – che Bergoglio favorirebbe la religione islamica piuttosto di quella cattolica. Ciò inizialmente –  riporta Milano Today – aveva configurato un processo per  vilipendio di un ministro di culto (articolo 403 del codice penale) e rischiava una multa.

Ma il giudice Alberto Carboni ha orinato alla procura di Milano di riformulare l’accusa considerando
l’articolo 278 del codice, ovvero appunto l’offesa all’onore e al prestigio di un Capo di Stato quale è a tutti gli effetti Papa Francesco. Per procedere in base a quell’articolo, è necessario chiedere l’autorizzazione del Ministro della Giustizia.

LEGGI ANCHE  La Zanzara: se non altro, le battaglie di e con Parenzo hanno guadagnato in qualità

Il famoso Donato da Varese ha scritto al Pontefice chiedendo perdono asserendo di essere stato accecato dall’ira. E’ famoso per aver attaccato anche Monti, Prodi, Laura Boldrini, Matarella e Napolitano.  Un esempio analogo riguarda Sabina Guzzanti – famosa attrice comica – che nel 2008 attaccò il Papa emerito – allora in carica – Benedetto XVI – ma l’allora ministro Angelino Alfano negò l’autorizzazione.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

 
 

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1229 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".