Gino Castaldo su Ernesto Assante: “La rivalità sarebbe stata ovvia, e invece siamo diventati fratelli”. La grande umanità di Ema Stokholma: “Sarò con te sempre”

Seguici su Whatsapp - Telegram

Sono giorni non semplici per Gino Castaldo, che ha dovuto vivere e scrivere della scomparsa dell’amico fraterno Ernesto Assante. La notizia è arrivata lunedì sera, in conclusione di “Back2Back” su Rai Radio2.

Il conduttore ha aperto con un prologo dedicato all’amico, riprendendo parte delle parole scritte su Repubblica, il giornale di una vita per entrambi: “Sembrava la storia di due destinati a scannarsi, e invece non è successo. La rivalità era piuttosto ovvia, e invece siamo diventati amici e lo siamo rimasti anche litigando come pazzi come succede fra fratelli. Abbiamo condiviso tanta musica, e ci ha legato sempre l’onestà di fronte alla bellezza. Io sono diventato parte della sua famiglia e lui è diventato parte della mia”.

La grande umanità di Ema Stokholma

Anche se in questi giorni non era prevista la sua presenza, Ema Stokholma è stata vicina all’amico e collega  perché “un grande amico sta molto male stasera”. Ha chiuso la puntata di lunedì mentre Castaldo era comprensibilmente in lacrime, e ieri ha cercato in qualche modo di portare conforto: “Con te ci sarò sempre, per sparare un sacco di ca..ate e per farti sorridere come tu fai con me”.

LEGGI ANCHE  Cosa è successo questa mattina ad RTR 99? Fabio Martini: "Normalmente non ci ferma niente"

Stefano Beccacece

 

Seguici su Whatsapp - Telegram

About Stefano Beccacece 4495 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".