Arduini e Di Ciancio: “In RAI non ci hanno mai detto di non fare qualcosa”

Come anticipato una settimana fa, è andata in onda questa notte la cerimonia di consegna del Premio “Biagio Agnes 2019“, tenutasi a Sorrento una settimana fa e condotta da Alberto Mattano e Mara Venier.

Come sappiamo, il premio per la Radio è andato ai Lunatici di Radio2, Roberto Arduini ed Andrea Di Ciancio, che hanno sia ringraziato l’azienda per la possibilità di pronunciare lo storico numero 06/3131 (Di Ciancio), ma anche affermato, in questo caso Arduini: “Arrivavamo da una radio universitaria, e credevamo che in RAI non si potessero fare diverse cose. Invece, l’azienda non ci ha mai impedito di fare qualcosa”.

A premiare il duo è stato il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca: “La radio è veloce come i social,ma ti mette davanti alle tue responsabilità. Puoi dire ciò che vuoi, ma ti presenti con nome e cognome”. Sempre alla presenza di De Luca, la coppia ha ricordato come al “Cardarelli” di Napoli sia nata una bambina in diretta.

Arduini e Di Ciancio  hanno ricordato come il pubblico notturno sia variegato: sii va dal camionista, all’infermiere, all’esponente delle forze dell’Ordine. La Venier, invece, si è lasciata andare a qualche piccolo momento di comicità involontaria: “Come si fa a stare in diretta fino alle 5? Che stagione è questa per il programma?“.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2741 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".