Il conduttore dello Zoo di 105 Marco Mazzoli ospite di Fabio Alisei e Wender a Sabato Sega su Radio Deejay

Lo Zoo di 105 è tornato

 

Si è conclusa la settimana della pacificazione tra Radio 105 e Radio Deejay.  Dopo la reunion su 105 con una grande puntata con la vecchia formazione dello Zoo, ieri sera il conduttore Marco Mazzoli è stato ospite a Sabato Sega su Radio Deejay, invitato dal duo reduce da Asganaway Fabio Alisei e Wender.

La presenza di Mazzoli ha fatto in modo che il “menù” della puntata sia stato stravolto. Di fatto delle voci cercate ad inizio trasmissione abbiamo sentito solo lo straniero che non parla benissimo l’italiano – anche se in realtà abbiamo ascoltato un  boliviano che l’italiano lo parla benissimo – l’ascoltatore che indossa un indumento intimo, un uomo che indossava un tanga , e quello reduce dalla poco esaltante festa della birra di Pesaro.

E’ stata una interazione tra modi di lavorare: Mazzoli – accentuandolo leggermente – ha dovuto fare lo speaker serio che prende l’intro, annuncia il nome della radio ed i dischi; in cambio il dj che non piace ha potuto tirar fuori qualche parolaccia, ed è potuto entrare nei panni di Dingo durante il Disco Vichingo. Per altro,  il blocco Wenderaction è identico al vecchio Faccia a Faccia dello Zoo.

Tre sono stati i momenti davero spassosi di queste due ore: il commento al video di una youtuber che spiega a modo suo perché è giusto mangiare la carne, cosa che non fanno i “veggiani” – e qui è tornata in mente la puntata dello Zoo del 2009 che provocò una mezza catastrofe – la telefonata di un ascoltatore che ha raccontato un’orgia in 5 in una Cinquecento, e soprattutto Paolo Noise al telefono nei panni dell’hater.

Che dire, è stata una grande settimana che ha diertito ed unito ascoltatori di due radio: è una cosa che secondo noi andrebbe ripetuta e nelle prossime ore spiegheremo come. Intanto ringraziamo Angelo De Robertis e Linus – direttori dei due network -per avere permesso questa operazione.

Di questo scambio culturale tra Cavalli e Ricottari vogliamo ancora sottolineare 2 cose:  un paio di battute di Wender: “Cosa si prova ad entrare in una radio?” –  all’inizio – e “Aspetta, dov’è che ti può sentire la gente ” – alla fine -mentre per quel che riguarda la trasmissione di venerdì le reazioni sui social network tendevano tutte verso il: “La vecchia squadra era decisamente la migliore”. Mazzoli probabilmente ha ottenuto ciò che voleva.  

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".
Facebook