Advertisements
Advertisements

Lo Zoo di 105 torna in onda con tante novità: puntata del 29 settembre

Lo Zoo di 105  è tornato in onda nella sua versione abituale rigenerato e libero da tutte le polemiche. E’ tornato in grande stile con nuove scenette, una nuova sigla e – soprattutto – con Paolo Noise nei panni praticamente fissi dell’hater.

Innanzitutto è stato introdotto il blocco “Avanti un pazzo“: u’idea che fa da parodia all’ultimo gioco di Avanti un altro con Paolo Bonolis. Di questa scenetta si segnala Paolo che fa la “vittima”  di Herbert. Avanti un pazzo prede probabilmente il posto di Sforum e viee sostituito ache il signor Mandro.

Sempre per quanto riguarda Paolo ed Herbert, al maestro è stato affidato il corso di “Attoreria” dato che Noise è ossessionato dalla carriera da attore e non c’è miglior docente di colui che ha ottenuto ben 5.000 euro dalla partecipazione a “Che bella giornata” di Checco Zalone.

Torna anche Maccio Capatonda con “Inutili Channel“: oggi è andato in onda l’episodio intitolato “Extreme stradal indication”.

In chiusura è andato in onda Lo Spione: una scenetta che mette in luce le malignità d’ufficio, quelle che portano colleghi a farsi le scarpe a vicenda. Per oggi il blocco si è fermato agli ambienti della radio. Prossimamente entreranno in scena le indicazioni degli ascoltatori.

Naturalmente sono andate in onda scenette collaudate come i Cunningham, Rocco in translation e l’Incredibile scemo.

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements

Commenti Facebook

commenti

About Stefano beccacece
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".