Video Sanremo: Marta sui Tubi. Dispari | Vorrei

Dopo l’intervento comico di Crozza, al Festival di Sanremo 2013 arrivano gli attesissimi Marta sui Tubi, band originalissima, tutta da ascoltare.

Il primo pezzo è Dispari, e si nota subito la volontà, a tratti financo eccessiva, di rompere gli schemi. Musicalmente il pezzo pare interessante, così come il testo. Il cantante però stecca in più di una occasione. Anche la musica, ascoltandola bene, ha un che di deja vu, e sembra il plagio di Bitter Fruit di Little Steven. Delusione. Speriamo nel secondo pezzo.

Secondo brano dal titolo Vorrei. Bel ritmo di chitarra di base e vocalità molto incisiva. Un bello scalo in minore come interludio, peccato che il frontman Giovanni Gulino dia sempre l’impressione di voler strafare, forse per impressionare il pubblico certo non molto ben predisposto verso la musica indie. Buono il finale, e senz’altro molto meglio il secondo pezzo. Incomprensibilmente Gulino dichiara di preferire Dispari

LEGGI ANCHE  Pagelle Sanremo: Alice Caioli canta Specchi rotti (video)

Le sorelle Parodi, bellissime stasera, annunciano la canzone vincitrice: Vorrei col 63% di voti addirittura!

Segue il video dell’esibizione



Testo Vorrei dei Marta sui Tubi

Quando il cuore è convinto non sbagli mai
Prova a chiedere al vento quello che vuoi
C’è chi ha detto che hai fatto dei bei casini
E distratta distruggi ogni cosa sai
E io vorrei, vorrei ancora più bellezza
E io sarei, con te sarei pronto a fare tutto un’altra volta
E tuffarmi nella tua purezza
Perché ormai non posso più, più stare senza
Quando tornerà, quando tornerà l’essenza
La raccoglierai tu
Chiedo perdono a i punti cardinali dello stare
Al mondo per non averli riconosciuti
Chiedo perdono a ognuna delle lacrime che non ho bevuto
E io vorrei, e io vorrei
Vorrei prenderti le mani e berci dentro
E tuffarmi nella tua purezza
Solo se lo vuoi tu
Chiedo perdono alla pastorizia perché con la mia condotta ho umiliato la reputazione
Della pecora nera
Chiedo perdono alle stalle che meritano sempre di ospitarmi ma che evito di frequentare troppo stesso
Dormi qui, com’è facile restare sveglio
Dormi qui, ho perduto troppo tempo ma ora
Dormi qui, sono piccolo per abbracciare il cielo
Dormi qui, troppo grande per volarci dentro
E io vorrei, vorrei prenderti le mani e berci dentro
E tuffarmi nella tua purezza
Perché ormai non posso più, più stare senza
Solo se lo vuoi tu

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni 14260 Articles
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it