Valentina Ricci: “Avrei voluto intitolare il mio libro ‘La donna che sussurrava ai ca**i'”

Esce oggi il libro di Valentina Ricci – co-conduttrice di Pinocchio su Radio Deejay- “Le posizioni dell’amore“, edito da Vallardi.

La speaker è stata ospite ieri di “Deejay Chiama Italia” definendosi “mangiatrice di uomini e con tanta esperienza” .Nel romanzo l’autrice ha messo molto di se stessa, e la protagonista “sperimenta e ama sperimentare”.

Difatti Vale – nome di pura fantasia verrebbe da dire –  ha quasi quarant’anni un lavoro mediamente piacevole e un gruppo di amici che considera la sua famiglia. I suoi genitori vorrebbero vederla sistemata. Qui  c’è il link dell’intervista.

Ma ciò che non si è sentito in radio è andato in onda nella diretta televisiva – per altro sul canale 69 del digitale terrestre – alla quale si assiste mentre in radio va in onda un disco. La Vale ha detto che rispetto alla sua vita cambiano solo i nomi. e per chi la conosce sarà molto facile rivederla nel romanzo.

Ma soprattutto ha spiegato che – per la scelta del titolo – hanno dovuto “sedarla”in quanto avrebbe voluto  intitolare il libro: “La donna che sussurrava ai ca**i”.E come se non bastasse, la sagra dell’imbarazzo è stata completata da qualcuno che ha specificato che sarebbe stato valido anche “La donna che sussurrava ai cavalli”,parafrasando il titolo del libro di Nicholas Evans.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1769 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".