Stefano Beccacece di Radio Musik ai Lunatici di Radio2: “Mahmood trionfatore del 2019. Fra le donne la migliore è stata…”

Sul finire di questo 2019 è giusto fare qualche bilancio a livello radiofonico e musicale. Per questo il collaboratore di RadioMusik.it Stefano Beccacece è intervenuto nel programma dei Lunatici di Rai Radio2 Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. Ecco quanto emerso.

Innanzitutto, un discorso sui migliori singoli del 2019: “Anticipo che per il nostro sito sto preparando la Top 50 di quest’anno. Mi sono basato sulle classifiche Airplay radio,  e sappiamo che i brani più trasmessi in radio sono stati “Girls go wild” di LP in assoluto e “Pensare male” dei Kolors & Elodie per quelli nostrani; poi ho tra virgolette detto ‘prima gli italiani’, nel senso che non potevo permettermi di inserire qualche chicca internazionale lasciando fuori qualche singolo forte di casa nostra. E infine, pur cercando di essere oggettivo, c’è un pizzico di gusto personale”.

Sugli artisti che hanno segnato questo 2019: “Credo che Elodie sia l’artista femminile dell’anno, perché oltre a “Pesare male” e “Margarita” (in coppia con Marracash, ndr), dobbiamo considerare anche il cantato in “Friday night” di Burak Yeter. Quindi le vanno attribuiti tre successi.  Se poi vogliamo allargare il discorso, credo che l’artista maschie dell’anno sia Mahmood per aver iniziato a dominare da Sanremo Giovani dell’anno scorso ed aver rischiato di fare tripletta vincendo il Festival e andando vicinissimo al’Eurovision Song Contest. Come gruppo citerei i Thegiornalisti, sia per “Maradona Y Pelé”, sia perché dopo eventi clamorosi come quelli all’Arena di Verona e al Circo Massimo si sono divisi litigando sui social. Difatti, in classifica ho cercato di inserire un singolo per artista, ma Tommaso Paradiso sarà presente sia con “La luna e la gatta” (con Jovanotti e Calcutta, ndr) sia con “Maradona y Pelé”, sia con “Non avere paura”. Questo non sarà stato un gran singolo, ma va inserito per il fatto di rappresentare la separazione di Paradiso dal gruppo”.

Sul “Jova Beach Party”: “E’ stato l’evento dell’anno per quanto se ne è parlato parlato, per la grande partecipazione e perché Jovaotti ha potuto recuperare gli inizi della sua carriera ritrovando la propria anima da  DJ”.

Sul ringiovanimento della musica Italiana:”Viviamo un ottimo periodo. In particolare la scena romana, oltre a Ultimo, sta sfornando artisti come Gazzelle e Fulminacci. Inoltre, in generale c’è stato un ritorno della Dance. Se dall’estero abbiamo ascoltato produttori come Calvin Harris e David Guetta, in Italia sono nati successi per Meduza (Peace of Your Heart, ndr) e Merk & Kremont (Kids, ndr). E poi, lunedì scorso Biagio Antonacci ha detto proprio a voi di stimare Tha Supreme. “blun7 a swishland” la prima volta ti fa schifo,,poi ti entra in testa e poi ti acchiappa”.

Su Sanremo 2020, nel quale Tiziano Ferro sarà presente in tutte le serate: ” Ieri  (giovedì, ndr) abbiamo avuto i primi verdetti con le 8  Nuove Proposte,una delle quali – Tecla Insolia – è entrata come vincitrice di Sanremo Young. Abbiamo visto questa formula con 5 sfide, ma spiace che non potrà esserci un nuovo Mahmood dato che le gare saranno separate.  Per il resto, conosceremo i Big nella puntata de “I soliti ignoti” del 6 gennaio, mentre l’anno scorso li conoscevamo già di questi tempi. Amadeus è un conduttore affidabile e si parlava di lui da anni. Finalmente è il suo momento, vediamo cosa verrà fuori”.

Singolo dell’anno con “Sputtanamento” della nostra classifica: “Soldi è il pezzo dell’anno. E’ sicuramente stato facile piazzare le prime 3, mentre  è stato complicatissimo selezionare e posizionare le altre 47”.

PER ASCOLTARE L’INTERVISTA CLICCARE QUI E ANDARE ALLO SCOCCARE DELLA QUARTA ORA DEL PROGRAMMA

 

 

 

 

Commenti Facebook

commenti