Spatalino: “Sono a pezzi,ma troverò un’altra televisione. Cruciani: “Libertà,anche per i cretini

Dopo aver ospitato Mauro da Mantova durante “Voce alla gente” aver permesso che s’insultasse il co-conduttore de La Zanzara David Parenzo che ha poi preannunciato  querela ed essere stato allontanato dall’editore di Telecittà Patrizia Vassallo Enzo Spatalino è intervenuto – contattato da Giuseppe Cruciani – durante il programma di Radio 24.

Da premettere che Alberto Gottardo – collegato da Padova – ha affermato che Mauro da Mantova è stato “cacciato” ieri mattina dopo essersi ripresentato presso la sede dell’emittente.

Spatalino – a cui Cruciani e a ruota Gottardo cercavano di far chiedere scusa – ha, se possibile,, aggravato la propria posizione nei confronti di Parenzo che, in virtù delle proprie intenzioni, si è signorilmente tenuto in disparte.

Queste le parole del conduttore televisivo, inizialmente commosso e poi cocciutamente aggressivo: “Sono a pezzi,giù , mmoralmente. Poi ho letto la parola licenziamento. Ho parlato questa mattina con Patrizia (Patrizia Vassallo, l’editore di Telecittà ndr) che ho visto crescere. L’ hanno messa in croce, l’hanno martorizzata (forse martoriata, ndr) . Non mi ha licenziato, abbiamo preso questa decisione di comune accordo perché l’ho vista molto provata”.

Sembrerebbe uno Spatalino dimesso, che si deve rialzare e rimettersi a lavorare per poter vivere nonostante l’età. Ma poi arriva l’aggravamento della situazione: “Io non discrimino Parenzo come ebreo,  ma come raccomandato“. A questo punto anche Gottardo – che aveva cercato di far desistere il collega dall’azione legale, “Tu uccidi un uomo morto” – alza le mani: “A questo punto fa bene a querelati“.

E ancora Spatalino: “Io rispetto i gay contesto i cu*i per aria i gay pride, ma il gay ha diritto di manifestare la propria sessualità. Io contesto Parenzo per le raccomandazioni,poi Mauro mi ha fatto sapere che non è laureato (cosa che lo stesso Parenzo non ha mai nascosto, ndr). Non hai la laurea, e ti permetti di offendere le persone. Io chiedo un confronto pubblico se hai le p***e“.

E sul futuro: “Ho la coscienza a posto, continuerò a camminare per Padova con la testa alta. Troverò un’altra televisione.Da lunedì mi metto sul mercato e saprete i primi a sapere dove andrò”. E sulla sua pensione: “Prendo pochissimo, 1200 euro al mese”.E per finire, la chiosa di Cruciani: “Libertà, anche per i cretini“.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2594 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".