Sanremo 2019 sarà “autarchico” con Bocelli, Elisa e Giorgia. E c’è già la polemica tra Claudio Baglioni e Matteo Salvini

CLAUDIO BAGLIONI GIA’ SILURATO?

 

Quest’oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo, edizione numero 69. Come vociferato nei giorni scorsi,  i co-conduttori al fianco del “dirottatore artistico” Claudio Baglioni saranno Claudio Bisio e Virginia Raffaele.

Si va verso una sorta di “autarchia” sul fronte degli ospiti: certe sono le presenze di Elisa, Giorgia ed Andrea Bocelli col figlio Matteo. Per altri nomi si stanno “aspettando proposte”, e nomi come Ligabue sono ancora in bilico. Vi saranno due cantanti ospiti a serata ma non sono previsti ospiti stranieri, le “figurine”. Certa è la presenza di Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, conduttori a dicembre di Sanremo Giovani  Sul fronte dei comici, si ipotizzano Checco Zalone, Pio e Amedeo ed il possibile ritorno di Fiorello.

L’opinione sul Governo e la risposta social del ministro Matteo Salvini

Baglioni ha commentato la situazione politica attuale, soprattutto per quanto riguarda la questione legata ai migranti:”A Lampedusa già anni fa si avvertiva il ‘fenomeno’ degli sbarchi, ma l’intenzione della mia manifestazione del tempo, era quella di dire ‘noi siamo preoccupati di quanto sta accadendo, con viaggi irregolari. 

La classe politica e dirigente ma anche quella pubblica, ha mancato paurosamente e vediamo le gravissime ripercussioni. Il nostro e non solo il nostro paese è rancoroso, guardando tutti con sospetto anche la nostra ombra. Ritengo che le misure prese da questo Governo, ma anche da quelli precedenti non sono adatte. Penso che ora siamo di fronte ad una grana davvero grossa. Non possiamo pensare di risolvere questi problemi, evitando gli sbarchi di poche persone, dividendosele tra i diversi paese. Bisognerebbe dire la verità e chiarire che siamo di fronte ad un enorme problema mettendosi tutti a lavorare insieme per risolverlo. Le dinamiche di oggi,  se non fossero drammatiche sarebbero da ridere. Non si può pensare di risolvere questo problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo alla farsa“.

La replica del ministro e vicepremier Salvini è arrivata via social postando un articolo de “Il Tempo” con la didascalia: “Baglioni? Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo”.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1432 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".