Radio Globo: ma alla fine quanto guadagnerebbe Carmen Di Pietro se ricevesse un euro da ogni follower?

Non abbiamo ancora finito di sapere che il lievito madre secondo lei si chiama così quando serve a sua madre, e non abbiamo ancora finito di parlare del suo bonus per i lavoratori dello spettacolo, che Carmen Di Pietro – letteralmente “fresca di torta in faccia”  – regala altre perle.

Fermo restando che la sua cultura più che generale è si e no soldato semplice e che per capire le freddure di Marchetti e De La Vallèe le servirebbe il “battutator”, cioè il navigator umoristico, ieri si è cimentata con l’aritmetica e la grande letteratura italiana.

Ieri parlando della raccolta fondi in favore di 1727 Algero, le è stato chiesto quanto guadagnerebbe il rapper se ognuno dei  150mila followers devolvesse un euro. Carmen è entrata nel panico già chiedendo: “Quanto fa?”.  Marchetti questa volta sembra incredulo: “Un euro per 150mila quanto può fare?”

“Da qui inizia la deriva: “Linguaccia  mia statte zitta.  1500?”. Marchetti ruba l’idea a Federica: “Oggi lo metto sul bancone e mi taglio il pisello, poi ti dico com’è”. Intanto la Di Pietro peggiora la propria posizione: “Io ho fatto due anni di ragioneria, ma sono andata via a gambe aperte. Uno per 150? Serve la moltiplicazione per questo? Prendo la calcolatrice sul telefonino. Non sto qui a insegnare la matematica, ma per parlare dei problemi di Roma”.

Dopo un’ora la Di Pietro esegue l’operazione col telefonino e scopre che: “Dà sempre lo stesso, quindi cosa me l’avete chiesto a fare?”. Dopo questa scena surrenale – per dirlo in Dipietrese – parte lo scaricabarile sulla responsabilità del so approdo nel “Morning Show” di Radio Globo, anche se Federica si scusa: “L’ho contattata io”.  Ma Marchetti: “Avevo insistito per non prenderla”.

Ma una puntata praticamente epica  si chiude con la rivisitazione de ‘I promessi sposi’: “Don Rodrigo era un prete come Don Abbondio? Vero. Non mi ricordo i vari ruoli. Don Rodrigo non voleva il matrimonio, o era Don Abbondio? C’erano Lucia e Renzi, Renzo Trapattoni…”.

Indubbiamente Carmen Di Pietro sul piano comico è un  bersaglio facile da centrare, bastano termini con un livello di difficoltà di poco superiore a “Ciao”.E il suo ruolo è proprio questo, essere la “vittima predestinata” negli interventi. Ergo,è inutile scandalizzarsi chiedendosi chi l’abbia o meno raccomandata, o rivolgendosi alla direzione artistica, alla proprietà della radio. a Conte, Mattarella o direttamente agli alieni. Il claim non ufficiale di Radio Globo è il “Mò che è sta cosa?” di Carmen Di Pietro.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 3094 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".