Perché gli Ex-Otago si chiamano così

Perché gli Ex-Otago si chiamano così? E chi sono i cinque componenti della band genovese che in febbraio calcherà il palco del Teatro Ariston partecipando così al suo primo festival di Sanremo?

La formazione attuale del gruppo nato nel capoluogo ligure nel 2002 è composta da Maurizio Carucci (voce e tastiera, Simone Bertuccini (chitarra e basso), Olmo Martellacci (tastiere), Francesco Bacci (chitarra e basso e Rachid Bouchabla (batteria) ha già all’attivo cinque album (l’ultimo datato 2016) ma sarà proprio il 2019 a segnare la loro carriera con la roulette russa dentro o fuori del Festival di Sanremo, cui prenderanno parte con il brano Solo una canzone.

Perché il nome Ex-Otago

La storia è curiosa ed è stata raccontata dal gruppo in più di un’intervista. Tutto nasce da un film neozelandese del 1999; un B-movie a basso budget dal titolo Scarfies che parla di alcuni ragazzi che trovano una piantagione di marijuana per caso e delle loro susseguenti vicissitudini. Nel film si parla anche di rugby con la squadra locale (Otago, dal nome dell’omonima provincia della Nuova Zelanda) che vince inaspettatamente il campionato. Una squadra fittizia da non confondersi con i reali Otago Highlanders che non hanno mai vinto nulla di importante.

LEGGI ANCHE  Chi sono gli Ex-Otago, a Sanremo con Solo una canzone (testo e video)

In ogni caso ai membri fondatori della band balena nella mente l’idea di prendere quel nome per il suo significato intrinseco di grande sorpresa, ma pochi minuti dopo cambiano idea. In omaggio a quest’ultimo episodio decidono di chiamarsi da subito Ex-Otago, con tanto di trattino tra le due parole.

Commenti Facebook

commenti

About Luca Landoni 15157 Articles
Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia. Amante in particolare di gothic/dark e progressive rock. Ha lasciato il cuore nei Marillion epoca Fish. Contatto diretto: blog@gamefox.it