Ora o mai più: Michele Pecora il suo pezzo di ribalta ha dovuto sudarselo

Era prevedibile che Michele Pecora – che ha avuto l’accesso alla fama negli anni Settanta – si sarebbe dovuto giocare il settimo posto ad “Ora o mai più”  con Donatella Milani, l’altra concorrente dalla celebrità “lontana”  nel tempo.

Però ha fatto fatica ad emergere, anche a causa di una serie di fattori: è stato assistito da due maestri – i Ricchi e Poveri – ed ovviamente in un “due contro uno” è normale che chi è in minoranza  soccombe.

L’anno scorso Michele Zarrillo aveva affiancato i Jalisse, ma in quel caso due erano gli elementi in gara, e poi la forza dei Jalisse sta principalmente nella vocalità di Alessandra Drusian.

Pecora si esibiva e poi – dopo una divisione delle parti che lo penalizzava anche perché in un trio la sua voce non emerge – si sentiva dire “Non ti ho sentito“. E grazie, viene da pensare.

Aggiungiamo che Michele Pecora non ha fatto “casino” come altri, è sempre stato pacato e quindi è sempre stato messo in disparte. Ieri Ornella Vanoni ci ha fatto sapere che dato che mangia formaggio di capra, una di queste sere l’ha chiamato Capra. Amadeus sempre ieri stava per chiudere i duetti dimenticandosi che di duetto ne mancava uno, quello di Michele Pecora.

Insomma, dato che nella querelle tra la Rettore e la Milani la Rettore in 3 settimane è passata dalla ragione al torto e che l’allieva si è presa le simpatie del pubblico, Pecora sembrava inevitabilmente destinato all’ottavo posto.

Tutto questo, fin quando non è riuscito a prendersi i favori della giuria anche grazie al singolo “I poeti” con cui ha potuto dar  spazio alle sue capacità di cantautore, che ha sempre avuto, visto che ha sempre scritto per altri negli ultimi anni.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1820 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".