Nino Spirlì: da autore del “manifesto della Zanzara” a successore di Jole Santelli in Calabria (Audio)

Attore, scrittore, giornalista, ma anche omosessuale ma fervente cattolico, ma anche prossimo presidente della Calabria – succedendo alla scomparsa Jole Santelli -essendo leghista.

Solo 15 giorni fa Nino Spirlì – già  noto ai lettori del Giornale – era un  “semplice vicepresidente” che rivendicava il diritto ad essere “scorretto” scrivendo – parole di Giuseppe Cruciani – il manifesto  della Zanzara.

Solo che dopo il tragico fatto di ieri,  Spirlì diverrà presidente nonostante 15 giorni fa l’ANPI ne chiedesse le dimissioni: “Dirò  ne*ro e fro*io fino all’ultimo dei miei giorni. Ci stanno togliendo le parole di bocca. Siamo  in mano a bruttissime lobby”.

Mentre Parenzo chiedeva scuse e dimissioni, Spirlì non si tirava indietro e diceva: “Stanno facendo come nella Notte dei Cristalli delle parole”. Peraltro, ha raccontato  di essere stato stuprato a 24 anni e “lasciato morto“. Chiaramente due settimane fa non era ipotizzabile quanto accaduto nelle ultime ore.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2668 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".