Niente: video, testo e significato del nuovo singolo di Ultimo

Nuovo singolo per Ultimo che nella giornata di venerdì 15 ottobre ha pubblicato Niente. Un brano che anticipa il nuovo album Solo, annunciato per il prossimo 22 ottobre e che arriva a due anni di distanza dall’ultimo lavoro del cantante.

Ultimo – Niente Video ufficiale

Niente di Ultimo viene sùbito accompagnato dal videoclip ufficiale che vede protagonista proprio il cantante. La regia è di YouNuts! (Antonio Usbergo & Niccolò Celaia).

Ultimo – Niente (Testo)

È che da tempo non so dove andare
provo ad urlare ma non ho più voce
tu dici “dai, si può ricominciare”
ma io non ho da offrirti più parole

Si è vero tu mi incanti anche se non mi parli
ma il sole è spento e non lo vedo più da queste parti
si è vero avevo detto che sarà per sempre
è triste ma
quando mi abbracci non sento più niente

Quando mi siedo sopra il tetto del mondo
mi accorgo di essere il solito che si rifugia nel fondo
di questo stupido e fragile mio disonesto bicchiere
che bevo per mandare giù la parte mia che non si vede
tu parli sempre di tutto
ma non hai mai una ragione
io che sto zitto e subisco
penso a un futuro migliore
certo che cosa ti pensi che adesso io sia felice
non vedi che uso il sorriso per mascherar le ferite
io sono il solito stronzo che parla sempre di se
ma lo faccio perché tu non veda la parte vera di me
per questo guardami bene che adesso cala il sipario
sai se la gente si aprisse non esisterebbe il teatro
sarà che devo mentire, mostrare ciò che non sono
vorrei riuscire ad amare eppure io non mi emoziono
perché sognare m’ha reso una nuvola con i piedi
per questo siamo vicini ma con diversi pensieri

LEGGI ANCHE  Ultimo all'AfterLife di Perugia: biglietti e scaletta

È che da tempo non so dove andare
provo ad urlare ma non ho più voce
tu dici “dai si può ricominciare”
ma io non ho da offrirti più parole
si è vero tu mi incanti anche se non mi parli
ma il sole è spento e non lo vedo più da queste parti
si è vero avevo detto che sarà per sempre
è triste ma
quando mi abbracci non sento più niente
quando mi abbracci non sento più niente

Vedi che non ci riesco non sento la stessa emozione di prima
sento che parlo ma il corpo è diverso
e vedo persone che aspettano in fila
sono lì fuori che aspettano tutti
gridano il nome che ho scelto anni fa
ma il mio non è un nome d’arte
è il nome che ha scelto quel giorno per me la realtà
io che vivevo la vita mia tutta dentro un parcheggio
passavo le ore a parlare coi sogni dentro me stesso
adesso guardo lo specchio, vedo la stessa persona
poi esco fuori di casa e qualcosa in me non funziona
la rabbia che avevo vive tutta dentro questa mia canzone
la vita è una giro di giostra che inverte la direzione
poi il mondo è un posto sbagliato con le giuste intenzioni
ma sono quello che ha amato
io sono le mie canzoni

LEGGI ANCHE  Buongiorno vita: video, testo e significato del nuovo singolo di Ultimo

È che da tempo non so dove andare
provo ad urlare ma non ho più voce
tu dici “dai si può ricominciare”
ma io non ho da offrirti più parole
si è vero tu mi incanti anche se non mi parli
ma il sole è spento e non lo vedo più da queste parti
si è vero avevo detto che sarà per sempre
è triste ma
quando mi abbracci non sento più niente
quando mi abbracci non sento più niente

È triste ma
quando mi abbracci non sento più niente

Ultimo – Niente (Significato)

Il significa di Niente è chiaro: il brano racconta l’attimo in cui ci si accorge di non provare più niente per la persona che ci sta accanto e, di conseguenza, di capire che è arrivato l’inevitabile conclusione.

LEGGI ANCHE  Ultimo - 22 Settembre: video ufficiale e testo

Niente è un brano tagliente, in cui Ultimo esprime tutta la sua rabbia e le sue emozioni. È la fine tormentata e apatica di una lunga storia d’amore, che, come sempre, poi fa riflettere anche su altro. Un sentimento che si affievolisce fino a svanire” si legge nel comunicato di presentazione del singolo.

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 3795 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.