Morte di Gigi Proietti: il mattatore e la radio

Nella scorsa notte è morto Gigi Proietti, personaggio in grado di conquistare la scena in ogni ambito della  scena italiana.

Non manca neppure la radio. Di fatti in “Gran Varietà” su Rai Radio2, programma andato in onda la domenica fra il 1966 ed il 1979,è stato protagonista fra il 1973 ed il 1976.

Prima con Avogadro il ladro,  che  con il suo complice Cicerone progetta furti che non vanno mai in porto, e poi come irresistibile conquistatore, tale a parole ma disastroso nei fatti. In questo modo Proietti lancia il tormentone “Invidiosi!”

Tra le canzoni interpretate dal “One Man Show”, ricordiamo “Amaro Fiore Mio”, “Nun je da’ retta, Roma”, e “Me so magnato er fegato”.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2741 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".