Mahmood secondo all’Eurovision: all’inizio siamo rimasti delusi, ma poi…

Mahmood  è arrivato secondo all’Eurovision Song Contest 2019, e ad un passo dal proprio personale triplete fra Sanremo Giovani, Festival e appunto Eurovision.

Con “Soldi” è arrivato ad un passo dalla storia, ma siamo ancora qui a raccontarci che l’ultima vittoria l’ha conquistata Toto Cutugno con una canzone sull’Europa unita; eseguita per altro a Zagabria, nell’allora Jugoslavia, dove – recependo il messaggio alla grande – avrebbero iniziato a scannarsi poco dopo.

L’impressione avuta ieri è che se non abbiamo vinto stavolta, non vinceremo per molto. Non solo il pezzo è coinvolgente – e su Spotify è stato apprezzato tantissimo – ma si è anche parecchio sull’esibizione live.

LEGGI ANCHE  Sanremo Giovani: Mahmood canta Dimentica

Se l’artista sardo non si fosse esibito per ventiduesimo forse avrebbe potuto completarsi l’opera, ma qui ci sono sempre da guardare i due lati della medaglia: ti esibisci una sola volta facendo parte dei “big five“, ma proprio perché godi di questo status, non devi metterti in gioco nelle semifinali.

Peccato davvero: le giurie tecniche – storicamente avverse . ci avevano piazzato in posizione ottima, e avevamo preso 12 punti da paesi impensabili come Belgio e Germania. Peccato, perché da Sanremo 2019 è uscita una canzone coraggiosa che ha rischiato di sbancare. Peccato, perché ha vinto la super favorita Olanda, con una gran voce ma con un testo non indimenticabile.

LEGGI ANCHE  Mahmood questa sera in diretta radio e streaming a "Radio2 Live"

Ma c’è comunque da essere orgogliosi di Mahmood, capace di reggere una conferenza stampa improbabile, e di fare il vuoto – nella classifica finale – fra se e il resto della compagnia, comprese altre favorite come Svezia ed Australia.

Si spera che chi ha cavalcato per due mesi la polemica del “non è italiano” si taccia, e che chi voleva Ultimo vincitore a tutti i costi al festival, comprenda che “I tuoi particolari” mai sarebbe  stata competitiva nel contesto di Tel Aviv.

Ci si riproverà l’anno prossimo, sapendo che dal 2011 abbiamo conquistato 3 podi, che Meta e Moro sono arrivati quinti e che altre big come Germania e Regno Unito sono da anni il Frosinone dell’Eurovision.

LEGGI ANCHE  Mahmood - Eternantena: testo e video ufficiale

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2260 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".