Lo Sherwood Festival verso la chiusura? Parte la protesta degli organizzatori

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

È attraverso un comunicato stampa al vetriolo che gli organizzatori del Festival Sherwood, celebre evento musicale padovano, hanno espresso tutta la loro preoccupazione ma soprattutto rabbia nei confronti della giunta comunale della città di Padova, rea di voler accorciare il Festival spostandolo fra le altre cose verso la zona industriale della città.

Queste alcune delle dichiarazioni degli organizzatori del Festival, in netto contrasto con le affermazioni degli assessori Saia e Rampazzo:

Un festival che ha sempre rivendicato la propria indipendenza, che non ha mai avuto nessun tipo di finanziamento, né pubblico né privato, che non è mai stato agevolato da nessuna amministrazione.

Un festival che si basa sul lavoro volontario di centinaia di giovani padovani e non che collaborano gratuitamente per la sua riuscita.

Un festival che paga il suolo pubblico che utilizza e che in questi anni ha garantito, a proprie spese, anche la manutenzione dell’area.

Il festival Sherwood è da anni uno dei principali punti di riferimento delle estati padovane e attira a sé decine di artisti italiani e internazionali (fra gli altri, Baustelle, Ska-P, Gogol Bordello, Die Antwoord) e centinaia di persone. La sua chiusura sarebbe davvero un peccato, per questo motivo anche noi ci uniamo all’appello lanciato su Twitter tramite l’hashtag #iostoconsherwoodfestival.

LEGGI ANCHE  Concerto di Capodanno a Reggio Emilia con Nina Zilli: orari e scaletta

Per leggere il comunicato stampa per intero potete cliccare qui.

Biglietti - Seguici su Whatsapp - Telegram

About Alberto_Muraro 872 Articles
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo