Il significato di L’angelo ferito, il nuovo singolo di Renato Zero

Renato Zero torna sulle scena con il nuovo singolo L’angelo ferito, di cui vi abbiamo già proposto testo e audio ufficiale. Una canzone in rotazione radiofonica dal 18 settembre e che sarà contenuta all’interno del triplo album di inediti dal titolo ZeroSettanta, in uscita a partire dal 30 settembre, con il quale il cantante romano vuole festeggiare i suoi 70 anni.

Significato L’angelo ferito – Renato Zero

Ma qual è il significato di L’Angelo ferito? A spiegarlo è stato lo stesso Renato Zero che tramite un post pubblicato sui social network ha spiegato: “L’Angelo di per sé fatica a raccogliere consensi. Già il possesso delle ali basta a mandare in crisi quelli perennemente incollati all’asfalto. Io sono tra quelli che, insieme a Icaro e altri ardimentosi, ci siamo procurati “il mezzo” a nostra cura e spese“.

LEGGI ANCHE  Renato Zero live a Milano: la scaletta del concerto in diretta

Un brano nostalgico nel quale L’Angelo ferito è proprio chi canta, così come sottolineato da Renato Zero nello stesso post citato in precedenza: “Abbiamo sfidato la gravità e le convenzioni. Siamo costantemente soggetti a rappresaglie e boicottaggi. Anche se oggi il black-out è pressoché totale. Ognuno quindi deve difendere il proprio spazio aereo. In quanto a me, prometto che eviterò, tassativamente, di sentirmi ancora L’Angelo ferito“.

Nel testo, non manca neanche un riferimento all’attualità e, in particolare, alla pandemia globale che ha messo in ginocchio il mondo intero: “Più difficile il decollo. Cieli viola su di noi. Non si parte nè si arriva
inchiodati siamo ormai muti e vuoti e siamo in tanti,affanculo pandemia che ci hai spenti!!! Traditi dalla smania incalzante del mondo. Avere tutto e subito, tutto in un giorno“.

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 3614 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.