Habemus Papam! Vasco Rossi annuncia il nuovo pontefice in diretta su Rds

E’ da poco terminata l’intervista a Vasco Rossi, annunciato e atteso da giorni negli studi di Rds, radio ufficiale del suo prossimo tour. Una bella e intensa chiaccherata tra il blasco, Filippo Firli e Chiara Papanicolau durata poco meno di quaranta minuti e nel quale è stato annunciato anche il nuovo pontefice. Infatti mentre a Roma c’era la fumata bianca su Rds scorreva una canzone che veniva sfumata per lasciar spazio a “Habemus Papam” pronunicato dalla voce roca di Vasco.

Un momento storico annunciato da uno che ha fatto la storia della musica italiana. Oltre a questo sono stati anche altri i temi affrontati e tante le domande pervenute nella redazione di Rds. Poco prima dei saluti anche un augurio a Luciano Ligabue, che festeggia proprio il 13 marzo il suo compleanno. Un augurio spontaneo e con qualche filo di ironia, sottolineata anche dal conduttore che con un risata chiedeva “ma non lo odi tanto?“.

LEGGI ANCHE  Classifica degli album più venduti in Italia al 7 febbraio 2013

Vasco Rossi ha scherzato molto per tutta la durata dell’intervista, riuscendo a prendere anche alla leggera tutto quello che ha passato lo scorso anno e le sue condizioni di salute. Infatti alla domanda di un radioascoltatore che chiedeva se avesse mai pensato di fare concerti unplugged, Vasco ha risposto: ” Per adesso cerco di rimanere sano, vivo e lucido fino a giugno. Dopo i setti live vedremo cosa fare. Anche le cose che leggete sui giornali non sono vere: per esempio l’autobiografia che hanno annunciato non è assolutamente vera. Se un giorno la farò, mi sa che uscirà postuma”. Altro passo importante dell’intervista è stata la risposta alla domanda che tutti si facevano: perchè nel tour solo date a Bologna e Torino? Ecco la spiegazione: “Ci vuole un posto che sia adatto per montare il tipo di palco, ma sopratutto il motivo è che siamo partiti un po’ tardi e quindi molti spazi erano già prenotati. E io mi sono accodato e alla fine sono stati individuati due stadi adatti  cioè Bologna e Torino”. 

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 2498 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.