Gli ascoltatori di Radio2 costretti a “rimpiangere” I Soggetti Smarriti

Se nel palinsesto estivo di Rai Radio2 c’è un programma che – non venendo ricollocato, almeno per adesso – gli ascoltatori rimpiangeranno, questo è “Soggetti Smarriti” con Marco Marzocca e Francesco Maria Vercillo col lavoro dietro le quinte di Simona Banchi ed Elena Russo.

Nella penultima puntata c’è stato l’incontro live fra i conduttori e gli “amicetti” del programma con una puntata a porte aperte in Via Asiago.

Su questa giornata Simona Banchi si è espressa così: “5 cose da dire al gruppo: 1) oggi é stata la piu’ bella puntata di sempre: Marco Marzocca era appalla, visibilmente un grande artista. Francesco Vercillo un conduttore strepitoso, visibilmente commosso e io lo amo. Elena Russo visibilmente una forza della natura, avrai una grande carriera. Danilo Pao giocava con noi e tutto era migliore.. VOI sembravate essere tutti e 12mila li, dietro di noi.
2) il gruppo sarà archiviato mentre non siamo in onda, ma iscrivetevi al fans club che continuiamo a cazzarà!
3) siete i migliori amici di sempre, fonte principale di tutte le nostre più stupide ispirazioni e viceversa!
4) grazie con tutto il mio ❤️ cinico e peloso La 5 cosa a voi!”

Mentre il gruppo Facebook a breve andrà in ghiacciaia, c’è un fans club sul quale proseguire l’interazione ascoltatori-staff durante la stagione regolare.

Nella giornata di ieri Marzocca – che ha fatto partire il programma dai luoghi più disparati – ha diffuso una diretta per salutare:  “Abbiamo concluso quaranta meravigliose puntate realizzate insieme a voi. Ringrazio tutti, perché mai come quest’anno mi sono sentito vicino a voi e ho sentito il vostro affetto. Grazie a Ciccio Vercillo e Simona Banchi, grazie a quelli di Radio2 che ci hanno permesso di realizzare queste puntate. Spero vi siate divertiti, noi molto..

Ci ha animato la voglia di giocare e fare un programma senza schemi pur avendo sì uno schema ma sempre pronto a cambiare grazie a voi. Il gruppo è cresciuto di 5.000 unità e vi svelo che Ciccio si è commosso perché abbiamo chiuso ma è stata per tutti una commozione felice, perché non bisogna mai abbandonarsi alla tristezza.Tutto quello che possiamo pensare lo possiamo realizzare se lo pensiamo intensamente“.

Certo, resta un pizzico di rammarico per la mancanza di uno spazio che si poteva trovare tra in un palinsesto 2019-2020 – quello di Radio2 – fatto principalmente di estensioni e lievi spostamenti.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1719 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".