Germano Bellavia dopo gli insulti a Giuseppe Cruciani: “Mi scuso con gli ascoltatori di Radio 24 e con Napoli”

Con un post durissimo, l’attore Germano Bellavia – noto per la partecipazione ad “Un posto al sole” – ha augurato la morte al conduttore de “La Zanzara” Giuseppe Cruciani dopo che questi aveva dato vita al certamente poco conciliante gioco ribattezzabile “In quale città?” a proposito dei due faretti rubati nei bagni della Curva A dello Stadio San Paolo.

Queste erano state le parole dell’attore: ” “Quando morirai sarà come quando perde una partita la yuve (con la Y) un sorriso niente di più cara merda matricolata perché cazzo respiri ancora mi chiedo essere inutile e unto crepa“.

Successivamente la questione si è spostata in diretta dove l’attore non si è certo tirato indietro: “Dai fastidio. Succede qualcosa a Napoli e stai sempre a sottolinearlo. Pensa alla tua città, che alla nostra ci pensiamo noi. Hai rotto il c**o. Devi crepare da solo. Quando muori tu godiamo pure noi. Pena a quelli che rubano al governo .Dimenticati di questa città”.

Questo è il post con cui l’attore è tornato sull’argomento tre ore fa: “A volte per un grande amore si commettono degli errori. Ieri è successo a me. Mi sono lasciato andare a un comportamento eccessivo e inappropriato per difendere la mia città da quello che mi sembrava l’ennesimo tentativo di portare l’attenzione sui problemi che l’affliggono con un intento esclusivamente provocatorio e distruttivo. Mi scuso pertanto con gli ascoltatori di Radio 24. Ma mi scuso anche con tutti i napoletani, perchè Napoli si può e si deve criticare e difendere, ma con l’amore, la civiltà e l’ironia che da sempre ci contraddistinguono. Lunga vita a Napoli e lunga vita ai suoi detrattori! Impegniamoci tutti per farli ricredere!”.

LEGGI ANCHE  Bufera su Cruciani de la Zanzara per lo strip hot del trans Efe Bal (video)

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1773 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".