#Fiorellostattezitto: la più o meno pace fatta tra Tiziano Ferro e Fiorello

Pochi minuti fa Tiziano Ferro ha postato una foto di “pace fatta” con Fiorello prima quarta serata. Di certo – dato che questo è uno dei Festival più visti degli ultimi anni, se ci sarà un Amadeus-Bis bisognerà ridefinire certi equilibri.

Nella kermesse delle donne e contro la violenza sulle donne, sono emersi due uomini (e nessuno faccia battute) che si sono comportati anche legittimamente come prime donne.

Uno è il migliore intrattenitore italiano degli ultimi anni, solo che l’altro è un artista ormai di livello internazionale, e giustamente per il prestigio che ha chiede di non essere collocato a notte fonda. Il primo – però – è co-conduttore di fatto, mentre l’altro è ospite. E’ il prezzo di volere un festival ricco, praticamente opulento, che poi finisce alle due di notte perché ci si dilunga “in amicizia”.

Ferro ha dimostrato – con “Almeno tu nell’universo” – di avere una grande emotività nonostante una grande esperienza. Ci sta che possa essersi lasciato andare ad una “battuta infelice” con #Fiorellostattezitto. Per altro ha subito cercato di rimediare con un biglietto:” : “Pensavo fosse normale scherzare con te che sei il re dei comici. Sono rammaricato. Torno a fare il cantante”.

Il comico siciliano ha nelle scorse ore rilasciato un’intervista a Selvaggia Lucarelli per TPI dicendo che il cantante ha fatto una cosa che non si fa perché è stato sommerso di insulti per 24 ore. Ora: che i social siano un posto in cui si esprime aggressività, è cosa risaputa. Anche Ferro avrà qualche fan non esattamente a posto, ma non avendo invitato ad “aggredire” il collega,non può essere considerato responsabile per violenze verbali non sue.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2830 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".