Enrico Sisma spiega l’addio ad m2o: “Ho scelto la mia terra, la mia famiglia”

Nel giorno in cui compie un anno la m2o di Albertino, sappiamo perché Enrico Sisma ha lasciato l’emittente.

La notizia l’avevamo già riportata qualche giorno fa, una volta che lo speaker veneto ha smesso di comparire sul sito.

Ecco le sue parole: “Non trovo le parole ma ci provo lo stesso! Finisce oggi la mia avventura a Radiom2o. Non so da dove iniziare ragazzi perché la decisione presa è solo mia ed è difficile spiegare cosa ho provato negli ultimi mesi e in questi giorni!
Ho giocato in serie A, scelto dall’attaccante e allenatore che ogni squadra vorrebbe: Albertino!

Ho trovato a Radiom2o una squadra pazzesca, davvero, propositiva, con una carica infinita, colleghi meravigliosi, un direttore formidabile, sempre comprensivo e sempre con la parola giusta.
Ho visto nascere e crescere questo progetto nei più minimi dettagli dalla redazione alla parte tecnica, dalle difficoltà alle piccole vittorie e devo dire che è stata un’esperienza formidabile!
Ho visto curare tutto fino al più piccolo “frame”
…e si ragazzi, in Via Massena vi assicuro che dalla porta d’ingresso alla punta del tetto ci sono i migliori professionisti con cui mi sia mai confrontato.
Magari non ci crederete, ma ho trovato più umanità qui che in ogni altra esperienza lavorativa.
E quindi?

“Ma cosa fai?Sei pazzo?”
“è l’opportunità della vita, non puoi lasciarti scappare un’occasione così”
“resisti ancora un po’ e non mollare”

Queste sono alcune delle frasi che mi sono sentito dire e che ancora ripeto dentro di me molto spesso!
La verità è che in un anno mi sono trasferito a Milano e ho lasciato amici, famiglia ed affetti che sono i capisaldi della mia esistenza e che non mi sento in grado di abbandonare.

Quindi l’amore per la radio c’è ancora ve lo assicuro ed è molto forte, ma alla fine ogni uno di noi alla mattina deve guardarsi allo specchio e scegliere cosa è più importante per se stesso e quali siano le sue priorità.
Ho scelto!
Ho scelto la mia famiglia, i miei amici e la mia terra (non me ne vogliano i milanesi).
Ho scelto quello che mi rende sereno
perché anche se tutti invidiano la serie A, il vero campionato lo giochi quando sei in pace con te stesso!

Non credo esistano parole per ringraziare tutte le persone che mi hanno dato questa opportunità.
Grazie Radiom2o, mi hai dato tanto e dalla radio FM della mia automobile so che mi darai tanto ancora!
I miei colleghi, se permettete, li ringrazierò personalmente, perché qui non è il luogo adatto!

Viva la radio, viva la musica, viva la vita sempre, in questo momento più che mai!”

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2593 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".