Duemila volte: video ufficiale, testo e significato del nuovo singolo di Marco Mengoni

Tempo di novità per Marco Mengoni che il prossimo 25 ottobre pubblicherà un nuovo album live chiamato Atlantico On Tour e che raccogli i brani del suo ultimo disco Atlantico, registrati durante il suo ultimo tour. Nella tracklist del nuovo progetto discografico spiccano anche tre inediti, tra cui Duemila volte che viene pubblicato come primo singolo estratto.

Marco Mengoni – Duemila volte Audio ufficiale

In contemporanea all’uscita di Duemila volte, ne viene subito pubblico il videoclip ufficiale realizzato dal duo creativo Shipmate e da Giulio Rosati e ideato dallo stesso Mengoni.

Marco Mengoni – Duemila volte (Testo)

Vorrei provare a disegnare la tua faccia
Ma è come togliere una spada da una roccia
Vorrei provare ad abitare nei tuoi occhi
Per poi sognare finché siamo stanchi
Vorrei trovare l’alba dentro questo letto
Quando torniamo alle sei e mi guardi e mi dici che
Vuoi un’altra sigaretta, una vita perfetta
Che vuoi la mia maglietta
Che vuoi la mia maglietta

Ho bisogno di perderti
Per venirti a cercare
Altre duemila volte
Anche se ora sei distante
Ho bisogno di perdonarti per poterti toccare
Anche una sola notte
Anche se siamo soli come l’acqua su Marte

Vorrei provare a non amare la tua faccia
Ma è come non portare gente ad una festa
Ci vuole tempo e noi crediamo nella fretta
Cerchiamo voli per andare a Londra
Vorrei scordarmi per un giorno di me stesso
Quando torniamo alle 6 mi guardi e
Ti dico che vorrei un’altra sigaretta
Una vita perfetta
Vorrei la tua bellezza
Vorrei la tua bellezza

Ho bisogno di perderti
Per venirti a cercare
Altre duemila volte
Anche se ora sei distante
Ho bisogno di perdonarti per poterti toccare
Anche una sola notte
Anche se siamo soli come l’acqua su Marte

Potremmo anche restare un po’ in silenzio mentre brucia lento e
Non pensarci più
Potremmo anche lasciare la paura chiuderemo gli occhi per saltare giù

Ho bisogno di perderti
Per venirti a cercare
Altre duemila volte
Anche se ora sei distante
Ho bisogno di perdonarti per poterti toccare
Anche una sola notte
Anche se siamo soli come l’acqua su Marte

Marco Mengoni – Duemila volte (Significato)

Il testo di Duemila volte racconta delle difficoltà di allontanarsi, in qualsiasi tipo di relazione, e Mengoni lo fa con una serie di metafore, come “Vorrei provare a non amare la tua faccia ma è come non portare gente ad una festa“.

Il brano, però, vuole proporre la separazione non come un addio definitivo al termine di un rapporto ma come un modo per sentire la mancanza e capire l’importanza di quello che si è allontanato. A farlo capire è il ritornello “Ho bisogno di perderti per venirti a cercare, altre duemila volte anche se ora sei distante”.

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 3412 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.