Dopo 22 anni un nuovo album dei My Bloody Valentine

Da sabato sera gli appassionati di indie rock possono ascoltare il nuovo album dei My Bloody Valentine, intitolato semplicemente mbv

 

Gli appassionati attendevano da oltre 20 anni il ritorno discografico del gruppo che ha creato il genere shoegaze, contraddistinto da muri di suono distorto che ricoprono voci suadenti e delicate.

 

Il ritorno di moda del genere, con numerosi epigoni in tutto il mondo, tra cui i britannici Secret Shine, i peruviani Resplandor e gli italiani Cosmetic, tanto per fare qualche nome, ha scosso dal torpore e dall’incertezza il leader Kevin Shields, che ha riformato il gruppo per una serie di trionfali concerti andati sold out. Sono seguiti la rimasterizzazione dei precedenti lavori Isn’t Anything e Loveless e ora l’attesissimo ritorno.

LEGGI ANCHE  My Bloody Valentine in concerto a Torino: data, biglietti e scaletta

 

Nove brani che non inventano nulla di nuovo, ma confermano la classe di una formazione fondamentale del rock alternativo, tra ritmi eterei ed incalzanti, con le consuete chitarre distorte in primo piano. Copertina di un violetto intenso, con le consuete immagini sfumate.

 

mbv si può acquistare sul sito del gruppo in formato digitale, in vinile 180 grammi e in CD; è ascoltabile sul canale ufficiale dei MBV su Youtube

 

Commenti Facebook

commenti