Deejay Chiama Italia ha anticipato ancora

Un anno fa – prima che la pandemia dilagasse nel nostro Paese – Deejay Chiama Italia apriva l’anno il giorno 6 gennaio, data del tutto inconsueta. Di solito Linus e Savino partivano dal 7.

Ma gli ultimi mesi di restrizioni costanti dal lockdown in poi, hanno portato il duo – ed il resto della squadra – a concedersi meno soste e ad essere in diretta anche di domenica.

Questo un po’per spirito di servizio verso l’ascoltatore, ma anche perché – lo hanno ammesso gli stessi conduttori – essere liberi dal lavoro non avrebbe portato a chissà quali fantasmagorici fine settimana. Del resto, il direttore artistico ha ammesso di aver ritrovato l’entusiasmo ed il senso del proprio mestiere proprio durante il lockdown.

Così, DJCI questa volta è partita il 4 gennaio, dopo delle festività che hanno impedito ogni viaggio esotico o clamorosi ritrovi di Capodanno. E dopo qualche giorno di meritato riposo, la squadra  ha sfruttato la prima utile per tornare alla quotidianità e rimettere al microfono le Dame di Compagnia ritrovando i fedelissimi ascoltatori, su tutti “Nonna Francesca” coi suoi vocali brevi e concisi.

Linus e Nicola parlano come dei robot per “Accontentare chi vorrebbe non esprimessimo alcuna emozione”

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2820 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".