Cruciani è senza adrenalina, ma prima di chiudere l’anno litiga con “Strade in diretta”. Fosse stato carico?

Solo poche ore fa impazzava fra i fan de La Zanzara di Giuseppe Cruciani la discussione sulla possibile chiusura definitiva del programma al termine della prossima stagione.

Il conduttore sostiene di non avere più adrenalina, ma nella serata in cui si è analizzata la moviola della rissa tra Mughini e Sgarbi, Cruciani è riuscito a battibeccare con “Strade in diretta”,l’appuntamento col Traffico.

Il giornalista da sempre detesta l’interruzione da parte di GR24 Borsa e  Traffico. Tempo fa calcolò in 50 minuti il tempo effettivo della diretta fra le 18:30 e le 20:00. E le invettive contro i ritardi di Barisoni sono da leggenda.

La sfuriata è arrivata dopo l’appuntamento delle 18:45: “Voglio invitare la signorina che fa il traffico a prendere 10 minuti se vuole. Sembrava il racconto dell’Italia bloccata, come fosse accaduto chissà cosa. Già uno dovrebbe consultare Google Maps invece di sentire il traffico alla radio. In più vogliamo trasformare La Zanzara in una continua informazione sul traffico, traffico intorno ai centri urbani? Porca putt…”.

Parenzo ha affermato: “Io quando sono in macchina aspetto il Traffico, grazie alla gentile signorina. Per fare un format divertente farei leggere il Traffico a Mario Borghezio, anzi lo farei con la voce di Mussolini“.

Poco dopo, nell’appuntamento  al termine del GR delle 19:00, è arrivata la risposta della giornalista Stefania Zabrak di Radio Traffic: “In questo appuntamento mi concentrerei sui centri urbani, ma forse è meglio che mi limiti a segnalare maggiori disagi”.

Stiamo parlando di un conduttore a fine stagione  che sarebbe senza adrenalina: chissà cosa sarebbe successo se fosse stato carico.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 2593 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".