Concerto tributo a Lucio Dalla: Marta Sui Tubi assenti giustificati

E’ andato in scena a Bologna il concerto tributo per ricordare e festeggiare il compleanno di Lucio Dalla che proprio il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni. Uno spettacolo a cui hanno assistito migliaia di persone e anche milioni di telespettatori che hanno potuto seguire il concerto in diretta su Rai Uno. E sia presenti che telespettatori da casa avranno di certo notato che tra i tanti artisti sul palco, mancavano i Marta Sui Tubi, band che ha recentemente partecipato al Festival di Sanremo.

“Ma cosa c’entrano i Marta Sui Tubi con Lucio Dalla?” vi starete chiedendo voi. La domanda è lecita e una risposta ancor più lecita potrebbe essere “Ma cosa c’entrano Gigi D’Alessio o Chiara Galiazzo con il grandissimo Lucio?”. Intanto il motivo per cui ci doveva essere il gruppo siciliano sul palco di Bologna ve lo spieghiamo noi: i Marta Sui Tubi e Lucio Dalla hanno collaborato più volte insieme dal quel 22 gennaio 2012 quando durante due concerti bolognesi al Teatro del Navile, Giovanni Gulino scorge tra il pubblico Lucio Dalla e lo invita sul palco. Insieme, band e artista, cantano “Disperato erotico stomp” e “L’anno che verrà” (video sotto). Dalla si congedò dal palco definendo i Marta Sui Tubi come la migliore live band italiana.

LEGGI ANCHE  Info concerto Marta sui Tubi live a Milano Carroponte: biglietti, orari e scaletta

Da quel momento nasce una vera collaborazione in studio che si conclude con la nuova versione di Cromatica che diviene il quarto ed ultimo singolo tratto dall’album “Carne con gli occhie che appunto vede Dalla alla voce e al clarinetto. Il singolo viene annunciato in uscita per il 5 marzo e viene trasmesso in anteprima su Radio Due il 29 febbraio 2012. Purtroppo la mattina seguente arrivò la notizia della prematura scomparsa di Lucio Dalla.

Insomma quella di ieri sera non doveva essere di certo una gara a chi era più “legato” a Dalla, ma doveva essere una serata con artisti che dovevano ricordare anche tramite le proprie esperienze personali un grande della musica italiana che troppo spesso quando era in vita veniva snobbato. E chi ha potuto vivere di persona il grande ritorno in studio e gli ultimi giorni in vita di Dalla non poteva di certo mancare su quel palco e sotto gli occhi vigenti di Lucio per raccontare anche a noi quei momenti bellissimi. E’ per questo motivo che per noi la scelta dei Marta Sui Tubi è più che legittima. Infatti il gruppo siciliano era stato invitato ma con “un’apparizione mortificante” che è stata prontamente rifiutata come da loro scritto sulla propria pagina facebook:

LEGGI ANCHE  Meraviglioso Modugno: scaletta del festival di Polignano a Mare

“Gli organizzatori avevano riservato un’apparizione mortificante per noi, per il rapporto che avevamo con Dalla e per il percorso artistico che avevamo costruito con lui. Non vogliamo partecipare per elemosinare briciole di visibilità eseguendo una canzone con artisti che non hanno avuto nulla a che fare con lui. Se questo deve essere l’omaggio, allora preferiamo brindare da casa al piccolo grande uomo che tanto ci ha insegnato, umanamente e artisticamente. Qualcosa ci dice che lui stesso avrebbe sostenuto la nostra scelta e che, probabilmente, sarà con noi ad alzare il calice per questo suo compleanno.”

C’è chi parla di inutili polemiche, ma probabilmente anche questi individui fanno parte di quel teatrino di ipocrisia che ogni volta va in scena quando c’è da celebrare dei grandi personaggi, quasi sempre ricordati da qualcuno che non ha niente da raccontare.

LEGGI ANCHE  Info Home Festival Treviso: programma giornata finale con Marta sui Tubi e De Gregori: biglietti, orari e scaletta

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 2498 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.