Come superare i limiti del trash: vip italiani in sala di registrazione

Se pensate che Gigi d’Alessio e tutta la scena neomelodica napoletana sia il massimo del cattivo gusto musicale, incredibilmente, vi sbagliate: il Belpaese ci ha offerto molto, molto di peggio. C’è infatti qualcuno che è riuscito a superare la difficile fase della ricerca di un contratto discografico grazie ad una fama piuttosto dubbia, il tutto, ovviamente, a discapito dei tantissimi talenti ancora sconosciuti che da sempre si fanno il mazzo per inseguire il loro sogno artistico. Sono dunque in molti (o forse troppi) i vip italiani che hanno deciso di convincere il proprio entourage a “incidere” un brano, ovvero a farselo scrivere, produrre, spesso perfino interpretare da altri, donando soltanto la propria immagine al progetto. Ecco i risultati più trash di scempi commerciali come questo.

Carla Gozzi – You can leave your hat on

Loredana Lecciso – Si vive una volta sola

LEGGI ANCHE  Che cos'è la Cazzimma? Lo spiega Gigi D'Alessio a Made in Sud (video)

Giuseppe Giofrè – Break

Wanna Marchi – D’acccordo?

Pippo Franco – Che fico!

Karina Cascella – Ho bisogno del tuo amore

Antonio Zequila – Senza di te

Stefania Orlando – A Troia

Pamela Prati – Love is a Holiday 2012

Commenti Facebook

commenti

About Alberto_Muraro 874 Articles
Seguitemi su Twitter: @alb_simultaneo