Chi è “Maria”, vittima degli scherzi di Wender allo Zoo di 105

Per anni è stata una delle vittime degli scherzi di Wender. “Maria”era la voce – da 5 anni ha ricordato Fabio Alisei nell’ultimo blocco – che ansimava al telefono.

Squalo – dopo l’impresa di Miami col Fumagazzi -era proto ad andare a Palermo per andare a soddisfare le sue voglie. Magari sarebbe stata una nuova Santina.

“Maria” è stata ricontattata col personaggio “Tony Cazzo” il DJ Anni Novanta che cerca la giacca di jeans con la topa a forma di pene. Ma quando il programma stava per organizzare la trasferta erotica di Squalo a Palermo, è successo l’impensabile.

Wender e Squalo hanno organizzato una videochiamata e, mentre si aspettavano una donna attempata ninfomane che si autodefiniva “tro*a”, si sono ritrovati a guardare un uomo di circa sessant’anni quasi pelato intento a divaricarsi il posteriore.

Wender aveva visto e diffuso fra i colleghi delle foto che però non avevano attinenza col cognome a lui fornito. Delusione – dunque – anche fra gli ascoltatori, alcuni dei quali hanno pure ammesso nella “Bastard” di aver dedicato dell’autoerotismo alla voce di “Maria”.

E sconcerto anche per il conduttore Marco Mazzoli che – vivendo in America -non può seguire la realizzazione dei blocchi altrui. Sapeva solo che, quanto andato in onda poco fa, sarebbe stato “epico”.

Qui sotto – mettiamo il video YouTube perché non ci fidiamo a mostrare il titolo del blocco – potrete ascoltare l’accaduto dopo circa 50 minuti

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

Commenti Facebook

commenti

About Stefano Beccacece 1835 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media. Su Radiomusik potete leggerlo prevalentemente nella sezione "Radio News".