Benjamin Clementine Tour 2018: date, biglietti e scaletta

Cresciuto tra Inghilterra e Francia, dopo essersi avvicinato alla musica come artista di strada, Benjamin Clementine è diventato uno dei più acclamati cantanti della scena musicale e artistica internazionale  grazie al brano Condolence che in rete ha ottenuto 5 milioni di ascolti. Una voce che incanta e dei testi poetici, hanno attirato su di se le attenzioni del pubblico e anche in Italia è apprezzatissimo. Vediamo insieme date e dove comprare i biglietti della tournée della cantante.

Date tour Benjamin Clementine 2018

Sono due gli appuntamenti estivi in Italia del tour di Benjamin Clementine. Le date da segnarsi in agenda sono il 18 e il 19 luglio quando il cantante britannico si esibirà a Perugia, all’interno dell’Umbria Jazz, e in provincia di Milano. Ecco tutte le date.

18 luglio Perugia, Arena Santa Giuliana – Umbria Jazz
19 luglio Segrate (Mi), Circolo Magnolia

LEGGI ANCHE  Elita Festival 2015: tutte le info + report del concerto di Benjamin Clementine

Biglietti tour Benjamin Clementine 2018

I biglietti del tour di Benjamin Clementine si trovano in vendita su Ticketone e nei punti vendita autorizzati. Sono attualmente disponibili a partire da 17,25 euro e li trovate qui.

Scaletta tour Benjamin Clementine 2018

La scaletta del nuovo tour di Benjamin Clementine proporrà un mix tra vecchi successi del cantante e i nuovi brani contenuti nell’album Tell a Fly rilasciato lo scorso anno. Qui trovate l’archivio storico di tutti i concerti. Subito sotto la scaletta del concerto andato in scena a Prato il 5 settembre 2017.

By the Ports of Europe
God Save the Jungle
Condolence
Awkward fish
Phantom of Aleppoville
Paris Cor Blimey
Jupiter
London
Nel blu dipinto di blu
Caruso
Nemesis
I Won’t Complain

LEGGI ANCHE  Elita Festival 2015: tutte le info + report del concerto di Benjamin Clementine

Adios
Cornerstone
By the Ports of Europe

Commenti Facebook

commenti

About Andrea Izzo 2545 Articles
La musica reggae è la mia grande passione: adoro tutta la musica giamaicana dallo ska al new roots, passando per la vecchia dancehall. Frequentatore assiduo di concerti, ho girato l'Italia per ascoltare i grandi artisti che amo.